Crab, il vicesindaco Cipollone ha incontrato i lavoratori



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. L’amministrazione comunale di Avezzano ha raccolto l’appello dei lavoratori del Crab e  il vicesindaco Emilio Cipollone, delegato dal sindaco Gabriele De Angelis, ha presenziato a un incontro che si è tenuto nella struttura di via Pertini.

Larissa De Amicis e Marisa Terreri, in qualità di lavoratrici, hanno illustrato le continue criticità cui è sottoposto il personale che da mesi è senza stipendio. Il vicesindaco, il quale già conosceva le problematiche affrontate in più di un’occasione anche in sede provinciale, in quanto all’epoca consigliere, ha aperto un dialogo con i lavoratori, dichiarandosi disponibile a far conoscere il più possibile le attività del Crab all’interno soprattutto del territorio marsicano.

“È inconcepibile che gli imprenditori agricoli del Fucino che hanno bisogno di una certificazione per i propri prodotti vadano altrove, sostenendo costi maggiori di quelli che potrebbero avere rivolgendosi al Crab”, ha detto Cipollone, “sarebbe importante che chi lavora nella Marsica prenda il Crab come un punto di riferimento. Gli imprenditori privati potrebbero investire nel Consorzio così da diventarne parte integrante per poi trarne direttamente benefici”.

De Amicis e Terreri hanno spiegato a Cipollone che “la strumentazione analitica utilizzata al Crab per le analisi dei terreni agricoli è stata trasferita sulla Costa. Per i contadini del Fucino era un servizio fondamentale che è stato interrotto”.

E hanno concluso: “Il nuovo amministrazione unico Rocco Micucci ci ha rassicurato che la strumentazione tornerà presto ad Avezzano ma chiediamo al Comune di monitorare in tempo reale quanto accade al Crab”




Lascia un commento