Costruisce un edificio abusivo e vìola ripetutamente i sigilli. Arrestato dalla Polizia Locale di Avezzano

Gli agenti del Corpo della Polizia Locale di Avezzano diretto dal comandante Luca Montanari, hanno dato oggi esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare di “arresti domiciliari” emessa dal Tribunale nei confronti di G.S., 48 anni di Avezzano.
L’uomo nei giorni scorsi era stato sorpreso a realizzare un edificio abusivo e per questo denunciato alla Procura della Repubblica.

Sennonché nei giorni successivi l’uomo ben pensava di violare i sigilli apposti al cantiere, per proseguire i lavori in barba a ogni norma di prevenzione, venendo più volte sorpreso dalla Polizia Locale.

Il Tribunale decideva così di emettere la misura cautelare del divieto di dimora in Avezzano, che il soggetto tuttavia violava pur di portare a termine le opere abusive.
Ad un ennesimo accertamento, sorpreso sul tetto dell’edificio, l’uomo reagiva con violenza al controllo degli agenti e si dava poi alla fuga.

Scattava così un’ulteriore denuncia, che questa volta portava all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare.

Dopo un paio di giorni di ricerche dove G.S. sembrava essersi volatilizzato, le manette sono scattate oggi quando gli agenti, coordinati dal vicecomandante capitano Adriano Fedele, appostati in borghese su auto civetta, hanno intercettato il soggetto mentre tentava di introdursi ancora una volta nel cantiere.