Coronavirus, tornato a casa lo studente avezzanese in Erasmus in Spagna

AVEZZANO– Il Coronavirus sta creando delle incredibili difficoltà in tutto il mondo, non soltanto sotto il punto di vista sanitario ed economico, ma anche per le persone che si trovano all’estero e che hanno diversi problemi a rientrare nel proprio Paese.

Negli ultimi giorni uno studente avezzanese, Alessandro Piccirilli, è rimasto bloccato a Tarragona, in Spagna, insieme ad altri ragazzi, che si trovavano nella penisola iberica per il progetto Erasmus. I giovani hanno rivolto un appello al governo italiano, affinché li aiutasse a tornare in Italia e, fortunatamente, nella mattinata di ieri sono riusciti a prendere un aereo da Madrid diretto a Roma.

I ragazzi, compreso il giovane avezzanese, sono atterrati in serata, per poi fare ritorno nelle proprie abitazioni, dove ora affronteranno un periodo di quattordici giorni di quarantena.

Alessandro Piccirilli, in particolare, ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno favorito il suo rientro in Italia attraverso un video pubblicato sul suo profilo Facebook: “Finalmente a casa! Grazie per il vostro sostegno”. (D.F.)

https://www.facebook.com/alessandro.piccirilli.35/videos/10221941799842916/?t=0