Coordinamento “FUORICENTRO” interviene Basile “non ha nessun cappello politico e nessuna protezione di alti personaggi”



Avezzano – “Il Coordinamento Frazioni e Periferie, con il nome da noi attribuito “FUORICENTRO”, non ha nessun cappello politico, nessuna protezione di alti personaggi, ma è l’iniziativa di numerosi cittadini ormai stanchi di essere considerati di serie B” dichiara in una nota stampa il coordinatore Francesco Basile. 

“Questa Forza, ormai consolidata, sta incontrando tutte le forze politiche, affinché mettano, finalmente, al primo punto del loro Programma, gli interessi ed i problemi della periferia e delle frazioni. I comitati, non servono solo per iniziative goliardiche (sagre), ma dovrebbero portare i gravi problemi che affliggono le Periferie e le Frazioni.”

“Certamente, l’aver buttato l’acido nel paese (in senso metaforico) non ha fatto altro che far affiorare la schiuma degli interessi sul Problema proposto, così che tanti personaggi, che oggi rivendicano dei ruoli, possano finalmente interessarsi alle problematiche della periferia e delle frazioni. Sono ben felice aver constatato le varie iniziative del Sig. Cotturone. Possiamo dire che Noi vorremmo incontrare tutte questi comitati, in modo tale da redigere un Programma vero negli interessi di tutti.”

“Oggi vedo nel giornale che qualche politico ha scritto che manca l’illuminazione nelle periferie, (forse per vedere meglio i problemi?), oggi si preoccupavano solo del centro, del tribunale, etc…, anche questi sono problemi importanti, ma se non si dà una qualità di vita a tutti, (problemi prioritari), tutti gli altri problemi passano in secondo luogo.”

“Non ha importanza il conoscere il Signor Francesco Basile, è importante l’aver sollevato un grande problema. Le iniziative personali di questo o quel rappresentante non porta altro che a sminuire gli interessi di tutti. Questa Iniziativa è non altro il tentativo di coesione di tutti, affinchè si possa insieme portare l’amministrazione futura all’interesse di tutti, non solo del Centro, conclude”