Convegno della Fim Cisl regionale sul mondo dei semiconduttori, tra strategie europee e nuove opportunità



Questa mattina, nella suggestiva cornice del castello Orsini di Avezzano, è andato in scena il convegno organizzato dalla Fim Cisl regionale inerente al futuro dei semiconduttori, incentrato sulla capacità produttiva che importanti aziende  abruzzesi possono mettere in campo.

Ad aprire il convegno, moderato dalla Dott.ssa Veronica Di Giovanni, Antonello Tangredi, segretario Fim Cisl Avezzano, che ha ribadito l’importanza dei semiconduttori e la necessità di incentivare la produzione locale nell’ottica del panorama europeo. Sono intervenuti anche l’assessore Pierluigi Di Stefano, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, e l’assessore al lavoro e alla formazione della Regione Abruzzo Pietro Quaresimale.

Durante la ‘tavola rotonda’, tante le figure illustri intervenute sul tema che hanno approfondito gli aspetti critici del settore e le diverse strategie che è possibile attuare: presenti Stefano Piccone per la LFoundry, l’assessore alle attività produttive Regione Abruzzo D’Amario, il capogruppo del PD Paolucci, il dirigente scolastico dell’ITIS E.Majorana di Avezzano Buzzelli, il fisico della Princeton University Organtini.

In chiusura, il discorso del segretario generale Fim Cisl Roberto Benaglia che ha sottolineato il supporto del sindacato in questa partita così delicata, concentrando l’attenzione su come la condivisione e la sinergia tra i vari attori (ricercatori, professori, politici, lavoratori) sia fondamentale per arrivare ad una pianificazione strutturale che apporti benefici a lungo termine per le aziende locali.

Reporter Manuel Conti



Leggi anche