Controlli straordinari nelle zone della “movida” notturna a L’Aquila



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila – Nell’ambito delle misure, recentemente stabilite in sede di tavolo tecnico inter-istituzionale attivato presso la Questura, volte a prevenire e contrastare fenomeni aventi rilevanza per l’ordine, la sicurezza e l’incolumità pubblica  oltre che a verificare l’osservanza delle normative generali e locali da parte degli esercizi pubblici, nella serata di giovedì 20 giugno, con prosecuzione oltre la mezzanotte, è stato effettuato nel centro storico di L’Aquila un servizio interforze di controllo straordinario del territorio che ha visto l’impiego coordinato di personale, in uniforme e in abiti civili, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale, con intervento anche di personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro.

Nel corso dell’attività sono state identificate 31 persone e sono stati effettuati accurati controlli a tre esercizi pubblici, uno dei quali è stato sanzionato dalla Polizia Municipale per mancato pagamento dell’occupazione del suolo pubblico, mentre un altro è stato sanzionato  dalla Guardia di Finanza per mancata revisione del misuratore fiscale e dall’Ispettorato del Lavoro per la riscontrata irregolare posizione lavorativa di due dipendenti, fatto salvo ogni eventuale successivo provvedimento conseguente ad ulteriori accertamenti che saranno avviati dal medesimo Ispettorato.

Servizi analoghi, estesi anche ad altre zone cittadine, saranno ripetuti nel corso della stagione.