Contributi per il miglioramento dei pascoli: 6,5 milioni di euro per gli agricoltori abruzzesi



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
AbruzzoEntro il 12 luglio 2021 si possono presentare le domande per l’intervento 10.1.2 relativo al “Miglioramento dei pascoli e prati-pascolo“. La misura del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) Abruzzo 2014-2021 ha una dotazione di 6 milioni e 500 mila euro.
L’avviso è rivolto a tutti gli imprenditori agricoli singoli o associati che conducono superfici sul territorio regionale.​ Obiettivo dell’intervento è quello di promuovere l’adozione di tecniche di gestione dei pascoli.
Le tecniche di gestione dei pascoli, comunemente non praticate nel territorio regionale, saranno utili a rafforzare la qualità e la stabilità ecologico/produttiva e la funzione di conservazione del territorio.
Il bando dispone l’erogazione di un sostegno annuale a favore degli agricoltori che si impegnino al perseguimento di una migliore gestione delle superfici pascolate al fine di tutelare le risorse naturali e del paesaggio, riducendo i fenomeni di degrado delle aree pascolive non oggetto di razionali tecniche colturali preservative dell’ambiente e della biodiversità.
Possono presentare la domanda tutti gli imprenditori agricoli singoli o associati che conducono superfici ricadenti sul territorio regionale in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 9 del reg. (UE) n. 1307/2013 per gli “agricoltori in attività”.



Leggi anche