Continui ritardi sulla linea ferroviaria Roma-Avezzano-Pescara, un pendolare:”Il vaso è colmo”


Avezzano –  Riceviamo e pubblichiamo la protesta di un nostro lettore in merito ai continui ritardi del treno 4168 in partenza da Roma Termini alle 18.47 e diretto a Pescara.

“Basta, ora il vaso è colmo, come la nostra pazienza – scrive – non se ne può più di questa situazione che si è venuta a creare con il treno 4168 in partenza alle 18,47 dalla stazione di Roma Termini e diretto a Pescara. 

La storia di questo treno è vecchia di anni, a causa del suo orario di partenza, modificato a cadenza decennale. Ultimamente però ha avuto una stabilità che a noi pendolari marsicani è parsa alquanto strana, ma se tutto procede bene, va bene anche a noi. C’è da dire che purtroppo va a “cozzare” con gli ingressi e le partenze delle frecce, noi siamo sempre quelli che paghiamo dazio, e spesso ci fanno partire in ritardo, perché, loro, le frecce hanno la precedenza. Ma quello che sta accadendo negli ultimi mesi, direi dal cambio con l’orario estivo, dobbiamo competere anche con un treno “metropolitano”. Questo treno, il 20320, è stato messo in partenza da Roma Tiburtina alle 18,50 con destinazione Lunghezza. 

Ora quale mente contorta può studiare un orario cosi, come è possibile che due treni che vanno nella stessa direzione abbiamo un orario simile e partano da due stazioni facenti parte della stessa tratta ferroviaria. È inevitabile che ci sia un problema e che il treno 4168 avrà dei problemi, perché è inevitabile che nel suo percorso si troverà il 20320 davanti e quindi dovrà accodarsi, essendo quest’ultimo un metropolitano, mentre il 4168 è un interregionale veloce, e tutto questo comporta un ritardo sistematico all’arrivo nelle stazioni intermedie della Marsica, Carsoli, Tagliacozzo e Avezzano, di circa 20-30 minuti.

La situazione che si sta creando ultimamente, sinceramente sta sfuggendo di mano anche a chi dovrebbe regolare il traffico tra treni. Infatti ieri 20 settembre, sempre a causa delle frecce, noi siamo partiti con 15 minuti di ritardo, ma la cosa più “bastarda” è stato far partire anche il metropolitano in ritardo, ma sempre prima del nostro treno, 4168. Quindi “cornuti e mazziati” da trenitalia, e senza che nussuno si domandi o meglio che controlli tutto ciò.

È chiaro che quelli più bistrattati siamo noi pendolari marsicani, evidentemente non abbiamo un peso politico di alto profilo rispetto al Lazio. I “nostri” politici sanno solo sparare idee maestose, parlando di raddoppio della linea, creazione di gallerie per evitare i passaggi a livello, interporti, collegamenti con altri centri e via discorrendo, ma la realtà dei fatti è che, al dunque, scappano, senza interessarsi dei nostri problemi giornalieri.

Basta, è ora che qualcuno ci metta la faccia e si interessi anche dei trasporti ferroviari, più economici e utili per noi specialmente nel periodo invernale, per non parlare del Covid, con la sicurezza tra passeggeri. È tempo di votazioni, ma vedo e sento che di trasporto se ne parla molto poco, e spesso fuoriluogo. Ma d’altra parte il nostro treno 4168 è come il nostro politico abruzzese, messo all’angolo da un misero metropolitano laziale”.

Promobox

Alla Scoperta Della Scuola Di Alta Formazione 'Sapere Aude': Aperte Le Iscrizioni Per I Nuovi Corsi Di Formazione

Tanti i percorsi formativi e di aggiornamento su scala nazionale che questa scuola, da oltre 6 anni, propone ai tanti corsisti che si immergono in nuove esperienze, ampliando il loro bagaglio culturale con passione e dedizione, grazie anche al lavoro di un team altamente qualificato e specializzato, vicino alle esigenze di ognuno di loro.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Sul bus senza biglietto, ma si rifiutano di scendere: intervengono i carabinieri

Avezzano – Sorpresi dal controllore senza biglietto, si rifiutano di scendere. È successo questa sera sull’autobus in partenza da Avezzano alle 20,15 e diretto a Lecce dei Marsi dove diversi ...


Capistrello piange la scomparsa di Franco Croce, aveva 63 anni

Capistrello – Capistrello in lutto per la morte di Franco Croce, 63 anni. Croce per tanti anni ha prestato servizio come oss presso la Asl1. ...

Un memorial per ricordare Chiara D’Elia scomparsa a soli 36 anni

San Benedetto dei Marsi – Un torneo di tennis, rodeo di doppio misto, per ricordare Chiara D’Elia scomparsa lo scorso 5 settembre. Il memorial, organizzato ...

Violento impatto ad Avezzano, coinvolte due auto

Avezzano – Un incidente si è verificato poco fa nei pressi dal Liceo Scientifico di Avezzano, ad un incrocio. Due le auto coinvolte. Si tratta ...

Le mura ciclopiche di Alba Fucens in una cartolina di inizio ‘900

Alba Fucens – Nella vecchia cartolina che correda questo articolo è possibile riconoscere le antiche mura ciclopiche di Alba Fucens. La didascalia, posta nell’angolo in ...