Continuano le ricerche di Manuel Di Nicola, il sindaco D’Orazio “non si esclude nessuna ipotesi ma si stanno concentrando gli sforzi su una traccia precisa”



San Benedetto dei Marsi – Continuano le ricerche di MANUEL DI NICOLA, cittadino di San Benedetto dei Marsi, di 33 anni, scomparso da domenica 7 marzo.

“I lavori di ricerca che vedono impegnati vari reparti dei VIGILI DEL FUOCO TRA CUI: TAS, SAPRA, SOMMOZZATORI, FLUVIALI, CINOFILI, OLTRE I VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE DI SAN BENEDETTO DEI MARSI DI CAPISTRELLO, TRASACCO, PESCINA ED IL COMANDO DELLA LOCALE STAZIONE DEI CARABINIERI proseguiranno anche nei prossimi giorni. Per ora non si esclude nessuna ipotesi, ma si stanno concentrando gli sforzi su una traccia precisa” lo comunica il sindaco Quirino D’Orazio La Goccia.
“In questo momento ci sentiamo di lanciare un appello importante invitando chiunque abbia avvistato lo scomparso o abbia sue informazioni a farsi avanti, attraverso ogni mezzo di informazione, anche social, oppure recandosi presso la Caserma della locale Stazione dei Carabinieri o presso l’Unità di Comando Locale dei Vigili del Fuoco stabilita all’interno dello Stadio comunale o presso il Comune per consentire una più dettagliata ricostruzione delle ore precedenti la scomparsa.
Ogni informazione è importante, anche quella che pensate possa essere banale, per questo fatevi avanti senza indugio”.
“Al fine di incrementare le unità di ricerca, chiediamo, inoltre, il sostegno dei Gruppi di Protezione Civile dei Comuni limitrofi, così da intensificare le ricerche e ispezionare più zone contemporaneamente.
Nell’attesa delle ricerche, mandiamo un messaggio di vicinanza ai famigliari, per dire loro che non stiamo trascurando nulla e che stiamo facendo tutto quello che è possibile fare.
Allo stesso tempo, invitiamo il nostro MANUEL, qualora si fosse allontanato volontariamente, a fare rientro a casa o a mandarci un messaggio per tranquillizzare non solo i propri cari, ma anche i numerosissimi operatori che lo stanno cercando.
MANUEL, QUALUNQUE COSA SIA ACCADUTA, NON AVER PAURA, TUTTO PUÒ ESSERE SUPERATO. TORNA A CASA. TUTTI NOI TI ASPETTIAMO E VOGLIAMO SOLAMENTE RIABBRACCIARTI” conclude il primo cittadino.