Continuano le operazioni sull’incendio alla porte del Parco Nazionale. Ancora chiuso il valico di Forca d’Acero. La protezione civile: “bruciati molti ettari di bosco”



Opi – Questa mattina sono riprese le operazioni per domare l’incendio che domenica ha colpito la zona boschiva alle porte del lato laziale del Parco Nazionale.

Ieri sera il lavoro dei vigili del fuoco, dei carabinieri forestali e della protezione civile è stato interrotto per la scarsa visibilità, per poi riprendere nella mattinata odierna. Per consentire alle squadre di soccorso di operare sull’incendio in atto, rimane chiuso, in entrambe le direzioni, il valico di Forca d’Acero.

La protezione civile di Pescosolido ha descritto l’incendio come “un inferno”, capace di bruciare diversi ettari di bosco. Le fiamme risultano difficili da controllare, poiché l’incendio riguarda una zona impervia con presenza di vegetazione fitta e di sottobosco, che rendono difficile e rischiose le operazioni. Rimane ancora non chiara l’origine dell’incendio.