Consiglio regionale d’Abruzzo aderisce a M’illumino di meno: domani Emiciclo a luci spente



AbruzzoColonnato dell’Emiciclo al buio e luci spente all’esterno delle “Torri” degli uffici di Via Iacobucci, all’Aquila. Un gesto simbolico che segna anche per quest’anno l’adesione del Consiglio regionale dell’Abruzzo a “M’illumino di meno”, la giornata del risparmio energetico, promossa dal programma di Rai Radio 2, “Caterpillar”, che si celebrerà domani 26 marzo.

Durante tutto l’orario di lavoro, inoltre, sarà chiesto ai dipendenti del Consiglio di ridurre al minimo l’utilizzo di apparecchiature elettriche e degli impianti di riscaldamento. L’edizione 2021 di “M’illumino di meno” è dedicata al “Salto di Specie”, l’evoluzione ecologica nel nostro modo di vivere che dobbiamo assolutamente fare per uscire migliori dalla pandemia.

L’Assemblea legislativa regionale fa propri i consigli indicati dal decalogo di “M’illumino di Meno” per il risparmio energetico e per uno stile di vita sostenibile: spegnere le luci quando non servono; spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici; sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria; mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola; se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre; ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria; utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne; non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni; inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni; utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città; piantare un albero o una pianta.