Conferenza stampa pre Avezzano – Vastese e riassunto del mercato concluso. Parola a mister Giampaolo e al d.s. Traini.



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Presso la sala stampa dello Stadio dei Marsi, si è svolta oggi, 15 dicembre, la conferenza stampa in vista del derby Avezzano – Vastese.

Hanno commentato la situazione della squadra, alla vigilia del match, e il calciomercato appena terminato il mister, Federico Giampaolo e il direttore sportivo, Mauro Traini.

Sulla preparazione della partita l’allenatore ha dichiarato: <<L’abbiamo preparata bene anche se i nuovi innesti hanno svolto solo due allenamenti e devono ancora integrarsi al meglio. Ringrazio il d.s. e il presidente che hanno costruito una squadra importante con atleti motivati. Siamo in fase di rodaggio, è naturale, ma prima delle feste natalizie, dopo le quali saremmo al completo, dobbiamo cercare di fare più punti possibili, contro Vastese e Pineto. Con questa sessione di mercato, secondo me, siamo migliorati qualitativamente. Abbiamo un Padovani che mi ha impressionato e un Manari, giocatore molto tecnico, che vanta anche presenze in Serie C.>>

Con le nuove pedine sembra indispensabile un cambio di modulo per il tecnico: <<Il 4-2-3-1 era uno schema obbligato dalla presenza di giocatori con le caratteristiche di Cerone e Dos Santos. Da domani, come da qualche partita, penso che giocheremo sempre con tre attaccanti o nel 4-3-3 o nel 3-4-3. Domani saranno subito titolari i nuovi Manari e Ferrante perché ci danno molta esperienza.>>

Sull’addio di Sbardella, avversario proprio domani nel derby: <<Sbardella ci ha dato tanto, è un grande giocatore e volevo tenerlo. Della Vastese temo Leonetti, un calciatore che fa tanti gol a cui dobbiamo stare attenti.>>

Sulla partenza di Cerone: <<Cerone va ringraziato per quello che che ha fatto con la nostra maglia ma ora abbiamo cambiato modo di pensare e si apre un nuovo capitolo.>>

Sui gol presi da calcio da fermo: <<È vero, ne abbiamo subiti troppi per disattenzione difensiva, dobbiamo migliorare. Ci aiuteranno i nuovi difensori che hanno alle spalle tante partite in questa categoria.>>

Il direttore sportivo, invece, ha tirato le somme sui trasferimenti: <<La piazza di Avezzano è molto importante, è più facile portare giocatori ad una squadra di un certo blasone. Ho lavorato tanto, in poco tempo, aiutato dal mister e dalla presidenza. Abbiamo preso calciatori validi anche se, si sa, il mercato di dicembre è di riparazione. Manari è molto importante, ha scardinato la difesa del Cesena, Ferrante ci dà più sicurezza in difesa. Per D’Eramo abbiamo avuto contatti con una squadra di Serie B che lo vuole ad ogni costo, perciò bisognerà attendere l’apertura delle trattative dei professionisti. Il mercato non chiude mai e potrebbero arrivare, in futuro, anche atleti dalla C.>>

Emblematica la frase del presidente D’Alessandro: <<È un derby, dobbiamo devastarli!>>

Ecco la lista dei nuovi arrivi e dei partenti alla fine della sessione di dicembre:

Acquisti – Di Nicola (da Massese, dif.), Di Renzo (da Pineto, cen.), Ferrante (da Real Giulianova, dif.), Grazioso (da Castelfidardo, cen.), Manari (da San Nicolò Notaresco, att.) Padovani (da Torres, att.), Pierantozzi (da Castelfidardo, dif.)

Cessioni – Alessandro (a Campobasso, att.), Bianciardi (a Tuttocuoio, cen), Cerone (a Sangiustese, cen.), Di Paolo (a Campobasso, cen.), Dos Santos (a Francavilla, att.), Francabandiera (svincolato, por.), Menna (a Taranto, dif.), Pellecchia (svincolato, att.), Sbardella (a Vastese, dif.).