Condannata al carcere per ricettazione di un passeggino, assolta in appello



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
L'avvocato Mario Del Pretaro
L’avvocato Mario Del Pretaro

Luco dei Marsi. E’ finita sotto processo per l’accusa di ricettazione. Per la ricettazione di un passeggino.

Una donna di Luco è stata assolta dalla Corte d’Appello dell’Aquila. I fatti risalgono all’estate del 2012, quando una coppia di Luco dei Marsi passeggiando per il paese ha visto una compaesana (P.R. di 33 anni), in possesso di un passeggino gemellare, di cui avevano denunciato il furto poco tempo prima.

Nel corso dell’istruttoria di primo grado le vittime del furto avevano dichiarato di essere sicuri che il passeggino rinvenuto nella disponibilità di P.R. fosse quello rubato, avendolo riconosciuto per alcuni particolari.

Ciò aveva portato il tribunale di Avezzano a pronunciare sentenza di condanna della luchese per il reato di ricettazione alla pena di un mese di reclusione.

Tuttavia, la Corte D’Appello dell’Aquila, ha assolto l’imputata, ritenendo che non fosse a conoscenza della provenienza illecita del passeggino, accogliendo le richieste della difesa rappresentata dall’avvocato Mario Del Pretaro.




Lascia un commento