Commossa partecipazione al 1° Memorial in ricordo del dott. Franco Cardilli



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sabato 23 giugno si è tenuto, presso il Palazzo Torlonia di Avezzano, l’evento in memoria del Dott. Franco Cardilli, per molti anni Direttore Responsabile del Pronto Soccorso di Avezzano, prematuramente scomparso un anno fa.

Il 1° “Memorial Franco Cardilli” è stato organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale CSA (Comitato Sorellanza Attiva) di Avezzano, in collaborazione con la Croce Rossa di Avezzano, la Pro Loco di Avezzano, l’ANPAS Abruzzo e la Misericordia, e con il Patrocinio del Comune di Avezzano, della Presidenza del Consiglio Regionale, dell’ANPAS Abruzzo e della Croce Rossa Italiana.

L’evento ha avuto inizio presso la Sala Convegni A. Picchi con i saluti del dott. Giuseppe Di Pangrazio (Presidente del Consiglio Regionale), del dott. Lino Cipolloni (Vicesindaco del Comune di Avezzano), dell’Avv. Leonardo Casciere (Assessore alla Sanità con delega al Sociale), del dott. Guerrino Fosca (AVIS Regionale) e della dott.ssa Maria Mancini (Vice Presidente del Comitato della Croce Rossa di Avezzano).

Le Autorità intervenute hanno speso parole di profondo affetto e stima per il dott. Cardilli, ricordandolo non solo come medico, evidenziando il suo lavoro nella gestione e programmazione del soccorso e delle emergenze sanitarie e il suo impegno per il mondo del volontariato, ma anche come uomo ed amico.

E’ intervenuto anche il Sindaco del Comune di Massa D’Albe il dott. Nazzareno Lucci “nella mia veste di Sindaco e insieme a tutta la mia amministrazione” dichiara “dedicheremo uno spazio a Massa D’Albe al dott. Franco Cardilli, quel territorio che lui ha amministrato e che ha amato tanto”.

Un breve video montato dalla dott.ssa Maura Coletta per ricordare la figura professionale ed umana del dottore ed un lungo e commosso applauso hanno dato il via alla manifestazione.

Hanno poi presenziato: il dott. Alessandro D’Amato (Governatore della Misericordia di Avezzano) in rappresentanza delle Associazioni di primo soccorso e la dott.ssa Luigina Cornacchia insieme al dott. Luigi Sannito in rappresentanza dei colleghi con un ricordo personale del dottore e Fausto Leonio (volontario della Croce Blu di Avezzano) in rappresentanza dei pazienti. Quest’ultimo è intervenuto dando voce ad una donna che ha subìto violenza durante il turno di lavoro e soccorsa in Ospedale personalmente dal dott. Cardilli. Una lettera straziante che racconta il dramma subìto ma che ricorda anche la grande umanità e disponibilità del dottore che immediatamente ha compreso il dolore provato e che, con semplici parole, è riuscito a darle conforto e aiuto.

Dal commosso ricordo delle persone intervenute si è poi passati alla professionalità del convegno dal titolo “Medicina e Sport” riguardante l’urgenza medica nello sport amatoriale e l’educazione sanitaria e sportiva.

I relatori presenti:

– Dott. Pierpaolo De Ciantis: “Il defibrillatore ed il pronto soccorso sportivo”;

– Dott.ssa Maura Coletta: “Nozioni di primo soccorso nei traumi da sport”;

– Dott. Christian Farina: “La gestione delle muscolitendinee e osteoarticolari nello Sport”;

– Dott.ssa Alessandra Danese: “Il ruolo dell’infermiere nei traumi da sport”.

Prima di dare inizio alle attività previste all’aperto, è intervenuta la famiglia del dott. Cardilli, visibilmente commossa, che ha voluto ringraziare il Presidente della CSA Ing. Sara Laconi per aver organizzato l’evento, i relatori e tutti i presenti. “Ci avete fatto emozionare” sottolinea la figlia del dott. Cardilli “in questo difficile anno le parole di affetto e di stima che abbiamo ricevuto ogni giorno ci hanno aiutato a sopportare il dolore della sua perdita e hanno riempito di più di orgoglio il nostro cuore. Grazie”.

Le parole conclusive sono state affidate a Serafino Montaldi (Presidente del Comitato Regionale Abruzzese dell’ANPAS) che ha spiegato il significato del volontariato.

 “Sono molto soddisfatta della manifestazione” dichiara il Presidente della CSA Ing. Sara Laconi “mi auguro che tutti noi possiamo coltivare la nostra umanità ed i nostri talenti. E poiché si impara per imitazione, le persone come il dott. Franco Cardilli siano fonte di stimolo e di esempio ad esprimere la parte migliore di noi stessi. Lo ringrazio per averci accompagnato per un tratto di strada con la sua straordinaria umanità e tenacia e ringrazio la sua famiglia per la disponibilità e la fiducia che hanno dimostrato. Ringrazio poi le dott.sse Maura Coletta e Alessandra Danese per l’iniziativa e l’impegno, la Presidenza del Consiglio Regionale per il supporto e il patrocinio e il Comune di Avezzano per la preziosa collaborazione. Un ringraziamento va anche alla Pro Loco di Avezzano, alla Misericordia di Avezzano, all’ANPAS Abruzzo, alla Croce Rossa, alla Croce Verde e Croce Blu per l’aiuto dato per l’organizzazione dell’evento ed infine alla CSA e ai Presidenti delle ASD e, naturalmente, a tutti coloro che hanno voluto partecipare all’evento per ricordare il dott. Franco Cardilli”.

Successivamente al convegno, nel piazzale antistante il Palazzo, i volontari delle associazioni di soccorso hanno eseguito dimostrazioni pratiche in materia di prevenzione e traumatologia dello sport e l’Associazione sportiva di pallavolo “A.S.D. Leonessa Avezzano Volley” di Lidia Di Carlo ha presentato la sua attività facendo giocare i suoi ragazzi.

Un intero pomeriggio al Palazzo Torlonia per ricordare il dott. Cardilli, persona molto conosciuta ed apprezzata in tutta la Marsica. Un medico storico ed un punto di riferimento per l’intera comunità, che si distingueva, oltreché per la preparazione professionale, per il garbo e la disponibilità nei confronti della gente.

L’incontro è stato presentato dalla giornalista Luisa Novorio.

Il ristoro è stato offerto dal Centro Commerciale “I Marsi” di Avezzano.

Video e foto di Manuel Conti

 




Lascia un commento