Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
Opi – Che l’Abruzzo sia una regione abitata fin dalla Preistoria lo dimostrano i ritrovamenti di selci paleolitici oltre agli avanzi neolitici, che sono vari e copiosi, e le tracce umane che lasciano...
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Pescina – In un’estate degli anni ’80 fece sosta presso la stazione F.S. di Pescina il famoso “Treno Verde” con una mostra itinerante organizzata dal Ministero dei Trasporti,...
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Come vestivano i banditi Scarpaleggia e Simboli
Il banditismo nella Marsica nei secoli XVI-XVIII: complicità, aberrazioni e compromessi
Lo storico Julian Paz y Espeso, nella sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Spagna (Archivio Simancas) ha sostenuto che nella prima metà del Seicento, prevalse nel viceregno napoletano il giudizio...
Cerca
Close this search box.
Home » Attualità » Collelongo al centro della scommessa delle Cooperative: il territorio come punto di partenza e di arrivo

Collelongo al centro della scommessa delle Cooperative: il territorio come punto di partenza e di arrivo

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Barbara Carolli
Barbara Carolli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Gabriella Pietropaoli
Maria Gabriella Pietropaoli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio

Collelongo. Nella sala consiliare del Comune di Collelongo si è tenuto un primo incontro informativo durante il quale la ConfCooperative Abruzzo ha posato a terra i primi mattoni concettuali di una tipologia di progetto di sviluppo locale, incentrata sul potere delle Cooperative di Comunità.

«L’idea di fondo del progetto – spiega il sindaco di Collelongo Rosanna Salucci – è quella di riuscire a costituire nelle piccole comunità locali, come ad esempio Colleolongo (1209 abitanti), delle Cooperative di comunità, che dovrebbero essere formate, ognuna, da almeno il 10% dei cittadini. Cooperative che si prefiggono, in primo luogo, lo scopo di lavorare nei settori di forza del loro territorio di provenienza, come ad esempio agricoltura, turismo e cultura, diversificando, però, le varie attività, in modo da garantire lo stipendio ai soci lavoratori. La popolazione di Collelongo ha risposto in maniera positiva alla sfida lanciata: c’è stato, infatti, un nutrito interesse sull’argomento. La forma sociale della Cooperativa, inoltre, è agevolata anche sotto diversi punti di vista, quindi potrebbe costituire, a tutti gli effetti, un buon volano di miglioramento per un territorio come quello di Collelongo, che deve riuscire a fare forza, soprattutto, su sé stesso per arrestare il depauperamento delle risorse umane». Piccoli Comuni, quindi, che vogliono farcela e che cercano di tracciare un orizzonte futuristico diverso, nella prospettiva della qualità della vita dei propri abitanti. Al ‘tu per tu’ con la popolazione di Collelongo, era presente Massimiliano Monetti, presidente di Confcooperative Abruzzo, Angela Colangelo, direttore Confcooperative Abruzzo, Marina Paolucci, dottore forestale e Manuela Cozzi, agronoma di Anversa degli Abruzzi che ha letteralmente abbattuto la tristezza di sviluppo del suo paese di origine, attraverso la felicità dell’iniziativa di ‘Adotta una pecora’, capace di sostenere l’allevamento biologico locale.

Valorizzare le competenze della popolazione residente, dare una nuova voce alle tradizioni culturali e alle risorse territoriali del posto, soddisfare i bisogni della comunità locale, migliorando anche la qualità sociale ed economica della vita e tentare di sviluppare, infine, attività economiche eco-sostenibili, finalizzate proprio alla produzione di beni e servizi: queste sono solo alcune delle possibilità offerte dalla sfida della Cooperativa di comunità. «In primis, – conclude il sindaco – si potrebbe cercare, in questo modo, di creare delle occasioni di lavoro per giovani e meno giovani, all’interno del loro Comune di residenza, sfruttando, ovviamente, tutte le potenzialità locali, molto spesso trascurate e marginalizzate. La bellezza del progetto risiede nel significato stesso del termine Cooperativa, ossia di una libera associazione di cittadini, stretta attorno al filo rosso di un impegno comune per il bene collettivo».

All’incontro di sabato ha preso anche la popolazione. «Guardare in faccia alla propria terra natia, come ad una ruota panoramica di opportunità da mettere in moto in sinergia, in fondo, non costa nulla, – esprime, infine, il sindaco – forse solo un po’ di fantasia. Collelongo, dal canto suo, ha bisogno di nuove sfide e di nuovi panorami da tracciare, appunto, soprattutto per riuscire a contrastare lo spopolamento dei tempi moderni. I nostri figli devono diventare i primi carpentieri dell’avvenire del loro luogo di nascita».

PROMO BOX

parco-nazionale-abruzzo-hd
Filomeno Babbo
Primario Luigi Zugaro con il sindaco Gianni Di Pangrazio
Il marsicano Andrea Mariani presta giuramento come nuovo diplomatico italiano
Addio alla prof.ssa Barbara Carolli, il messaggio di cordoglio dell'Istituto Comprensivo "Vivenza-Giovanni XXIII" di Avezzano
Oggi Tagliacozzo ricorda la figura di Santa Giovanna Antida con una messa in suo onore
rosario vescovo massaro terremarsicane
23 Maggio 1992 - 23 Maggio 2024: trentadue anni dalla strage di Capaci
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
A.S.D. LEONESSA AVEZZANO VOLLEY
443713756_8115691255116904_4022320104390566151_n
Castel di Sangro
Avezzano ritrova i nomi delle vittime dei bombardamenti di 80 anni fa: a loro sarà dedicato un monumento
L'associazione "360° solidale" dona un PC al reparto Pediatria dell'ospedale dell'Aquila
Antonio Fasulo presenta ad Avezzano i suoi "Giardini del male", libro proposto al Premio Strega Poesia 2024
Luce e gas, flop mercato libero: "bollette più care
Il Portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini ospite del Consiglio dei Bambini e dei Ragazzi del Comune di Avezzano
immagine celebrazioni a teatro
Comune di Celano
SICUREZZA 3
pallone-da-calcio
In arrivo dal Mit 37,19 milioni di euro per 6 nuovi treni per l'Abruzzo
Divieto di utilizzo, per consumo umano, dell'acqua della fontana di via Fonte Vecchia a Pereto
IMG-20240522-WA0004

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Barbara Carolli
Barbara Carolli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Gabriella Pietropaoli
Maria Gabriella Pietropaoli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina