CNA Avezzano “Far ripartire le imprese con sostegni e misure ad hoc”

Vivo apprezzamento espresso da Francesco D’Amore Presidente della CNA di Avezzano alle iniziative intraprese dal Comune di Avezzano a favore di ristoratori e baristi.

Il 26 aprile scorso ha rappresentato per le numerose imprese cittadine del comparto una data molto significativa, con la possibilità concessa loro dalle disposizioni governative di poter svolgere fino al 1 giugno prossimo il servizio ai tavoli esclusivamente all’aperto. Bene ha fatto l’amministrazione comunale, nelle persone del primo cittadino Gianni Di Pangrazio e dell’Assessore al ramo Pierluigi Di Stefano, nel recepire tempestivamente tali linee, emanando un’ordinanza per concedere più spazio esterno agli esercenti a titolo completamente gratuito, con la contestuale sospensione della Cosap.

Più esattamente, fino al 30 aprile lo spazio esterno autorizzato a bar e ristoranti è lo stesso dell’anno precedente; a partire dal 1 maggio è necessario presentare nuove richieste piuttosto che proroghe al Suap.

L’incontro tenutosi venerdì 23 aprile a Palazzo di Città, alla presenza delle Associazioni di categoria è stato un prezioso momento di confronto con l’amministrazione su temi strettamente connessi a questo periodo di pandemia; in particolare la CNA, commenta il Direttore Fabrizio Belisari ha suggerito di tenere in stand-by il discorso isole pedonali, ritenendo giusto per il momento far ripartire tali attività con i criteri su esposti evitando pericolosi assembramenti ed adottando comportamenti ispirati a cautela e senso di responsabilità da parte dei titolari delle imprese e della clientela; ricevendo al contempo delle rassicurazioni da parte del Sindaco su come si sta conducendo la campagna vaccinale ad Avezzano e sugli screening di massa che si stanno effettuando. Altro aspetto strettamente correlato a quanto detto, riguarda l’intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine, soprattutto in questa fase di riapertura, non in un’ottica di repressione, bensì di invito al rispetto delle regole. Fattori, quelli appena descritti, conclude Belisari che, se adottati contestualmente  consentiranno a tutti di superare questo periodo così difficile, con l’auspicio che rappresenti l’ultima fase.

Infine, la CNA, sulla scia dei progetti di sostegno alle partite iva, che sta portando avanti, unitamente alle altre Associazioni di categoria, con il Comune di Avezzano, sentiti gli imprenditori dei diversi comparti rappresentati, si fa portavoce di un’ulteriore iniziativa a sostegno degli stessi, ovvero concedere loro la possibilità di rimanere aperti di domenica e nei festivi e senza limiti di orario.

Comunicato stampa CNA Avezzano