Clonano una carta di credito e spendono mille euro con le scommesse on line. Denunciati in tre



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Marsica. Clonano una carta di credito e si lanciano nelle scommesse on line, spendendo centinaia di euro. Si fanno anche delle ricariche sui cellulari, arrivando complessivamente a spendere circa mille euro.

I carabinieri della compagnia di Avezzano avviano le indagini e trovano i responsabili, denunciandoli all’autorità giudiziaria.

I militari della stazione di Rocca di Mezzo hanno denunciato tre uomini di Torre del Greco, nel Napoletano, per il reato di frode informatica mediante l’utilizzo di carte di credito clonate.

Le indagini “certosine” dei carabinieri sono partite dalla denuncia di una giovane che si è rivolta alla stazione dell’Altopiano per raccontare di aver avuto una sottrazione di circa mille euro dalla carta di credito, di cui non sapeva nulla.

La denuncia è stata presentata ad ottobre dello scorso anno. I militari sono risaliti ai tre uomini dopo gli accertamenti fatti sulla carta, accordati dalla Procura.

Sono riusciti così a scoprire che in effetti la carta era stata clonata e che i soldi erano stati spesi su appositi siti on line per le scommesse oppure per le ricariche dei telefoni che i tre, “ingenuamente” si facevano direttamente sui propri cellulari. Uno dei tre napoletani aveva già alle spalle reati legati alle truffe on line.




Lascia un commento