Cinghiali, partono gli abbattimenti selettivi a Ortona



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Ortona dei Marsi. E’ stata firmata una convenzione tra il Parco nazionale d’Abruzzo, la Provincia e il Comune di Ortona, per avviare l’abbattimento selettivo dei cinghiali anche ad Ortona dei Marsi.

In un’affollata assemblea pubblica il comandante della polizia provinciale Antonio Del Boccio ha illustrato ai cittadini di Ortona i vantaggi dell’abbattimento dei cinghiali anche nella zona che si trova in parte all’interno del Parco nazionale.

Alla riunione hanno partecipato il consigliere provinciale Gianclemente Berardini (anche sindaco di Gioia, zona pre – parco, che ha curato l’iniziativa con il vice presidente Nicola Pisegna Orlando anche veterinario della Asl), il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti (presidente della Commissione Agricoltura della Regione Abruzzo) e il presidente del Parco Antonio Carrara.

Ad illustrare il progetto e a fare gli onori di casa è stato il sindaco Manfredo D’Eramo.

Durante la seduta il capitano Del Boccio ha sottolineato come, quest’anno, grazie all’iniziativa degli abbattimenti selettivi operati dalla polizia provinciale, si è avuto un risparmio nei danni di circa 400mila euro rispetto allo scorso anno.

A Ortona dei Marsi la comunità locale ha chiesto insistentemente il progetto, già da tempo avviato nella zona di Magliano, considerato che i cinghiali spesso attraversavano anche il paese, lasciando dietro una scia di ingenti danni.

 

 




Lascia un commento