Chiuse ufficialmente le attività estive del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Regione – “Con l’attività di lunedì 14 settembre, presso il Comune di Villetta Barrea, si sono ufficialmente concluse le attività estive proposte dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise” scrive il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise nella la sua pagina social.

Incontri di Natura è stato il programma sperimentale di laboratori di educazione ambientale e passeggiate naturalistiche che si è svolto in 20 Comuni dei tre versanti del Parco, nei quali sono state realizzate ben 72 attività, completamente gratuite per i partecipanti. Crediamo fortemente nel valore delle attività in Natura e nella missione del Parco, come primo promotore dell’identità ambientale, culturale e sociale del territorio. Vedere le foto delle attività e ricevere i numerosi feedback positivi dalle comunità locali ci ha riempito di felicità e di soddisfazione!” continua il Parco.

Ma sappiamo perfettamente che tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’impegno, la professionalità e la passione degli Operatori incaricati dal Parco, che hanno pianificato, organizzato e svolto le attività nei vari Comuni. Il nostro più sentito grazie, dunque, va a Elisa Cedrone, Sandra Cedrone, Antonella Ciarletta, Sophie Colantoni, Debora D’Agostino, Jessica D’Andrea, Maura Giallatini e Guido Rossi. Con il vostro lavoro avete animato l’estate del Parco, lasciando un bellissimo ricordo ad adulti e bambini! La rete degli Infopoint del Parco, poi, è stata fondamentale per promuovere e veicolare le attività, da fine luglio a metà settembre” prosegue.

In ultimo, ma non per importanza, un sentito ringraziamento alle Amministrazioni Comunali e alla rete di associazioni locali che con la loro collaborazione, hanno reso possibile la realizzazione di moltissime attività! Grazie, dunque, all’Associazione Combat Road, all’Associazione per la Memoria storica di Filignano, all’Associazione Pro Loco di Filignano, all’Associazione di MTB “Iapca Iapca”, all’Associazione “Le Mura di Mennella”, all’Associazione sportiva InNatura, all’Associazione Salviamo l’Orso e alle aziende Parco Oasi delle Mainarde e Azienda Agrituristica Costantini. Ci piace pensare che questo sia stato solo il primo positivo esperimento e che l’esperienza maturata nelle attività legate agli incontri di Natura si possa ripetere anche in altre stagioni. Questa esperienza è diretta testimonianza del valore irrinunciabile del Sistema Parco: unendo le nostre forze e collaborando costruttivamente possiamo davvero fare la differenza per questo territorio!” conclude il PNALM.