Che tempo farà a Ferragosto?



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Meteo Marsica

Probabilmente, a partire da questo fine settimana, si apriranno una serie di fasi instabili, o fresche e temporalesche, dovute anche alle anomalie negative presenti sul Pacifico sud-orientale (La Niña) e sull’Atlantico, ove si sta verificando un raffreddamento sempre più incisivo per quanto concerne i settori settentrionali. Questi sono due fattori che, secondo me, non sono da sottovalutare, perché non solo potrebbero rendere un Inverno consenziente nel rispettare le sue caratteristiche e un Autunno a tratti molto piovoso, ma andrebbero soprattutto ad agire durante i mesi di Agosto e Settembre, anticipando i primi cedimenti dell’Estate meteorologica.

In effetti, una goccia fredda e temporalesca proveniente dal Nord Atlantico si tufferà sul Mediterraneo già da questo week-end, penetrando la figura anticiclonica, la cui componente sarà in trasferimento sul medio Atlantico insieme all’Anticiclone delle Azzorre che fungerà da scivolo alle masse d’aria più fresca. In questo modo, consentirà acquazzoni e temporali localmente anche intensi al Nord, in veloce transito sulle regioni centrali, con maggiore interessamento delle aree appenniniche, nonché della nostra regione Abruzzo; essi si presenteranno isolati e in un contesto spiccatamente variabile sulla Marsica e potranno sconfinare fin verso la costa adriatica.

Prima di Ferragosto, ci sarà una breve ondata di caldo, susseguita da un’altra fase temporalesca, a causa di un fronte freddo che accompagnerà masse d’aria più fredda dal Nord Europa nelle vicinanze dell’aria calda, esse si incuneeranno al di sotto di essa favorendo moti ascensionali e lo sviluppo dei temporali.

Ferragosto, dunque, dovrebbe essere fresco, ventilato e variabile sulla nostra regione Abruzzo: alternanza tra nuvole e sprazzi di Sole. Le nuvole cumulonembi saranno associate a rovesci o temporali solo sulle regioni settentrionali e su parte del Centro Italia e della Sardegna, mentre il tempo sarà buono o per lo più soleggiato sul resto del Centro e del Sud, ove non potrebbe essere esente, ripeto, un successivo aumento della nuvolosità variabile. L’intensa perturbazione potrebbe spostarsi verso il Centro e il Sud solo dopo il giorno di Ferragosto, dando vita a piogge e temporali e a un generale calo delle temperature sia minime che massime. Data la distanza di tempo che ci separa da quest’ultima tendenza, vi terrò costantemente aggiornati.




Lascia un commento