Cgil L’Aquila denuncia:”Nella Asl 1 non vengono rispettati gli standard di sicurezza”



Avezzano – “Intendiamo inoltrare una formale segnalazione/esposto a fronte dell’insufficiente/inesistente fornitura di idonei dispositivi di protezione individuale per il personale esposto con differenti modalità al rischio di contagio da COVID-19”. Così, in una nota, la Cgil L’Aquila.

“Ci risulta infatti – continua la nota – che il personale che presta servizio presso la ASL 1 di Avezzano
Sulmona L’Aquila operi in condizioni che non rispettano gli standard di sicurezza previsti, il tutto
con la conseguente possibile messa a rischio della salute degli operatori stessi e degli utenti.
Stante l’attuale situazione pandemica, la cosa è evidentemente inaccettabile.

Vi chiediamo pertanto di procedere all’accertamento del mancato approvvigionamento/distribuzione al personale suindicato dei Dispositivi di Protezione Individuale ai fini della tutela del singolo operatore, della collettività e della Salute Pubblica”.