Certificato vaccinale anche per far ripartire il settore turistico, ecco la proposta di D’Amario



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Abruzzo – L’assessore regionale abruzzese al Turismo, Daniele D’Amario, è anche presidente della commissione Turismo e Industria alberghiera della Conferenza delle Regioni e, proprio in questa veste, ha avanzato una proposta: “esibire un certificato vaccinale anti Covid per partecipare ad alcune attività potrebbe essere un’opportunità e una soluzione almeno per far ripartire il settore del turismo il più presto possibile“.

Il dibattito attorno alla volontarietà o alla obbligatorietà del vaccino anti-Covid inizia a farsi sempre più serrato. L’idea dell’assessore abruzzese è chiara: “avendo un certificato, almeno, le persone vaccinate potrebbero ridare ossigeno a queste attivitàspiega D’Amarione parlerò alla prossima Conferenza delle Regioni e lancerò una proposta da inviare alla Conferenza alla prossima riunione della Commissione Turismo. È una proposta condivisibile, mi auguro che potrà essere applicabile”.