Celano, tutto pronto per la festa delle Malelingue. Aperte le candidature



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano. Quest’anno sarà il ristorante “Il Paradiso” di Aielli-Celano ad ospitare l’11^ edizione della conviviale delle malelingue di Celano/Marsica che si terrà il 21 gennaio a partire dalle 20.

L’Associazione delle malelingue, oggi presieduta da Emilio Di Renzo (J Calatore) venne importata a Celano da Gianvincenzo Sforza e il primo presidente fu il compianto e indimenticabile Pasquale Paris (Militine) e attualmente conta più di 150 iscritti che si riuniscono nel giorno dedicato a Sant’Agnese per divertirsi e scherzare sui costumi e sulle abitudini dei personaggi noti e meno noti della zona.

Una serata all’insegna dello sfottò e delle “terze”, battute, queste, finemente sottointese tipicamente celanesi che portano al divertimento più assoluto.

Ovviamente non mancheranno poesie in vernacolo celanese e barzellette a sfondo locale. Durante la serata verrà conferito l’ambito riconoscimento “La linguetta d’Oro” che l’anno scorso venne attribuito a don Aldo Antonelli e c’è molta attesa di conoscere a chi andrà quello dell’edizione di quest’anno. Molte le adesioni già pervenute da parte di vecchi e nuovi adepti che intendono passare una sera in allegria e tra amici.

Del sodalizio fanno parte amministratori comunali di tutti i comuni della marsica, avvocati, ingegneri, geometri, giudici, medici e tante persone della società civile celanese e marsicana.

Per aderire alla cena e ricevere la laurea Honoris Causa in “Malalinguologia” che verrà rilasciata durante la serata, rivolgersi a Emilio Di Renzo; Gianvincenzo Sforza; Luigi Ciaccia; Franco Paolini, Giancarlo Di Persico; Simplicio D’Innocenzo, termine per la prenotazione entro il 18 gennaio.




Lascia un commento