Celano, presa a calci e pugni finisce in ospedale. Sospetti sul compagno ma non c’è denuncia



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano. Botte alla testa fino a farla finire in ospedale. Un ennesimo caso di violenza. E, a quanto pare, non è nemmeno la prima volta che la donna subisce questo tipo di trattamento.

È successo a Celano e visto che i sospetti si sono da subito concentrati sul compagno, per tutto il pomeriggio il pronto soccorso di Avezzano è stato presidiato da una pattuglia della polizia.

L’uomo è conosciuto dalle forze dell’ordine e quindi tenuto sotto osservazione. La donna non ha però presentato denuncia. A chiamare la polizia sono stati i medici del pronto soccorso. La donna ha riportato un trauma cranico per cui è stato predisposto il trasferimento in un’altra struttura sanitaria. Il caso è stato anche preso in carico dal personale di un centro antiviolenza che ora seguirà la ripresa della donna.

La prognosi rilasciata dall’ospedale supera i 20 giorni per questo i poliziotti del commissariato di Avezzano procederanno d’ufficio e domani mattina presenteranno un’informativa alla procura. Con l’apertura di un fascicolo potranno essere avviate le indagini che ricostruiranno quanto accaduto nei particolari e oltre al reato di lesioni potrebbe configurarsi anche quello di maltrattamenti in famiglia.




Lascia un commento