Celano, Piccone lascia la carica di vicesindaco. Il “tira e molla” della Morgante finisce con un nulla di fatto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano. Non ce l’ha fatta nemmeno questa volta Eliana Morgante a lasciare l’amministrazione comunale di Celano. Dopo settimane di tira e molla, con dimissioni presentate e poi ritirate, con incontri con la stampa organizzati, poi rinviati e infine annullati, la professoressa Morgante rimane al suo posto e rimane nell’esecutivo delll’amministrazione di Settimio Santilli.

A lasciare la carica di vicesindaco è Filippo Piccone. A prendere il suo posto (a detta del sindaco, come si legge nella nota ufficiale alla stampa dopo le “consultazioni” per un rimpasto, si tratta di una carica che sarà a rotazione) è arrivato Ezio Ciciotti.

La novità, dopo settimane di “chiacchiericcio” su chi prende cosa, riferito naturalmente alle deleghe in giunta, è l’ingresso del nuovo assessore Cinzia Contestabile. A lei, la delega al Bilancio.

Tutto è stato fatto per il bene della città, così si legge nel comunicato che annuncia il rimpasto, arrivato dal Comune. Nello scritto istituzionale nessun riferimento si è fatto ai motivi dei “mal di pancia” avuti dagli amministratori celanesi in questi ultimi tempi. Nè alle inchieste giornalistiche che hanno interessato il Comune, che hanno portato alla luce incarichi affidati a parenti degli amministratori su lavori pubblici e consulenze professionali e né all’inchiesta della procura di Avezzano sull’illuminazione pubblica, che ha coinvolto anche il parlamentare Filippo Piccone, all’epoca dei fatti sindaco e numerosi ex amministratori.

Il rilancio dell’attività amministrativa, innanzitutto, per il bene della Città. Con questo obiettivo si è concluso il giro di “consultazioni” all’interno dell’Amministrazione Comunale che, seppur con qualche fisiologica diversità di opinioni, ha assunto responsabilmente l’impegno di portare a compimento il progetto amministrativo e di procedere alla ricomposizione della Giunta comunale.

Si è addivenuti pertanto alla costituzione della Giunta Comunale composta dal Sindaco Settimio Santilli e dagli assessori Ezio Ciciotti, Cinzia Contestabile, Domenico Fidanza, Eliana Morgante e Angela Taccone.

Il ruolo di vice sindaco verrà ricoperto a rotazione e vedrà coinvolti tutti gli amministratori, con una turnazione dinamica e propositiva, a partire da Ezio Ciciotti. La stessa procedura di rotazione dei componenti verrà ugualmente applicata anche ai membri della Giunta Comunale, secondo il principio in base al quale a tutti i consiglieri sia data l’opportunità di effettuare un’esperienza importante e qualificante nei principali organi istituzionali ed amministrativi.

Il nuovo assetto dell’esecutivo è il risultato di un confronto aperto e sereno che ha avuto come filo conduttore l’intendimento comune di mettere da parte le diversità di vedute che, comunque, fanno parte di una normale dialettica democratica e di concentrarsi invece sugli obiettivi generali per portare avanti con grande senso di responsabilità da parte di tutti i tanti progetti già avviati dall’attuale amministrazione.

Nell’ottica di una maggiore incisività dell’operato amministrativo, il Sindaco ha chiesto ai singoli consiglieri un maggior coinvolgimento nelle loro attività di mandato e nelle rispettive competenze, con la prerogativa, che la carica gli concede, di verificare sistematicamente l’operatività degli amministratori tutti per il bene della città.




Lascia un commento