Ceglie: “Il Pd pensa ai progetti, non agli insulti”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano  – “Il PD di Avezzano non si è mai prestato e non si presterà mai a questa guerra di insulti tra compagini politiche che fanno a gara solo per il fango che gettano su tutta la macchina Amministrativa, o peggio, sui singoli componenti della Maggioranza. Il PD cittadino si contraddistingue per le idee propositive ed i progetti che costantemente propone all’Amministrazione, allo scopo di consacrare Avezzano capoluogo della Marsica con l’ambizione di renderla capofila tra quelle abruzzesi per modernità, efficienza e solidarietà”.

E’ quanto si legge in una nota stampa diramata dall’esecutivo del PD di Avezzano e dal Segretario Giovanni Ceglie.

“Ora che la Giunta si è scrostata la zavorra di chi chiede di entrare nel Governo della Città al solo scopo di criticare e frenare l’azione comunale, la Maggioranza è più forte e compatta”.

“Avezzano ha bisogno di idee e sostegno per riemergere. Per questo il Circolo ha proposto una serie di progetti, alcuni dei quali sono in itinere o in fase di analisi come: il progetto Erasmus per l’Università, il Baratto Amministrativo per le persone in difficoltà, il Centro di Ascolto per la Donna, un aumento della domanda formativa per attrarre un maggior numero di studenti, fermandomi alle ultime proposte”.

“Infine la nomina del Sindaco di un rappresentante delle periferie è frutto di una nostra esplicita richiesta per mettere le Periferie al centro degli impegni comunali. Le ordalie, i duelli sono pratiche del passato, oggi serve buonavolontà e brainstorming”.



Lascia un commento