Causa un incidente sotto l’effetto di alcol, ma viene assolto perché la prova è stata invalidata



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Celano –  Era stato condannato al pagamento di una multa di circa otto mila euro per aver causato un incidente stradale sotto l’effetto di alcol, ma l’uomo è stato assolto dal giudice del Tribunale di Avezzano per insufficienza di prove.

Il fatto, accaduto a Celano, risale a qualche tempo fa.
Dopo l’incidente l’uomo era stato trasportato in ospedale, su richiesta della polizia giudiziaria, per accertare lo stato di ebrezza o l’uso di droghe attraverso un prelievo di sangue. I legali dell’uomo, dopo essersi opposti al decreto penale di condanna, hanno sostenuto davanti al giudice che, in quella circostanza,  non era stato garantito il diritto di difesa.

Se la polizia giudiziaria vuole effettuare prelievi ematici utili a provare lo stato di ebrezza o l’uso di droghe – hanno chiarito gli avvocati Luigi Ranalletta e Stefania D’Ignaziodevono dare avviso alla persona soggetta al prelievo che ha diritto ad essere assistito da un avvocato “.

Come sostenuto nell’arringa difensiva, all’uomo non era stato dato nessun avviso per cui la prova utilizzata per emanare la sanzione, la sospensione della patente e il sequestro del veicolo non poteva essere utilizzata e quindi invalidata.