Catturati e denunciati dopo l’ennesimo furto in supermercato, uno di loro allontanato dal territorio nazionale



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila – Nella giornata del 12 u.s. personale della Squadra Volante è stato chiamato al 113 di furto consumato presso il Supermercato “Maxi Futura” di Sassa Scalo. 

Dalle prime indagini l’equipaggio individuava immediatamente gli autori del furto consumato di liquori e scatolame avvenuto all’interno del supermercato, in quanto all’arrivo dell’equipaggio uno dei malviventi è stato fermato dagli operanti dal personale dell’esercizio commerciale mentre un altro si era dato a precipitosa fuga. Il personale di polizia intervenuto, dopo una rapida battuta in zona, riusciva comunque a  rintracciare il suo complice che si nascondeva tra muri e stradine limitrofe. 

Dalle informazioni acquisite dal direttore del supermercato, al recupero di precedenti denunce e alle telecamere di videosorveglianza è stato possibile, con una rapida attività di indagine, imputare ai malfattori anche altri furti avvenuti negli ultimi giorni ai danni dell’esercizio commerciale e di altri supermercati di zona.

Infatti, anche in altri episodi criminosi, gli stessi autori depredavano i supermercati di liquori e scatolame, ed è stato possibile nel corso di perquisizione recuperare la merce per un valore complessivo di quasi mille euro.

B.E. del 1998 e Z.E. del 1991, entrambi albanesi, per commettere i loro furti utilizzavano sempre un’autovettura presa a noleggio, la quale è stata sequestrata e sarà riconsegnata al legittimo proprietario, mentre la merce recuperata è stata tutta restituita ai supermercati aquilani.

B.E., soggetto già con precedenti penali ed espulso dall’Italia, a seguito di tempestiva procedura dell’Ufficio Immigrazione, è stato accompagnato al C.P.T. di Brindisi per la successiva espulsione forzata dal territorio nazionale.