Carsoli, i ladri prendono d’assalto quattro imprese artigiane



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Carsoli – Ladri in azione nella zona artigianale/commerciale di Carsoli. Questa notte sono state prese d’assalto quattro imprese artigiane, derubate di tutti gli attrezzi da lavoro. In alcune i proprietari hanno dovuto momentaneamente sospendere l’attività perché non ci sono più gli attrezzi per lavorare.
In una di queste attività è già la quarta volta che i ladri fanno razzìa di ogni cosa.
A finire nel mirino dei ladri un elettrauto, una vetreria, un’azienda che produce infissi d’alluminio e un fabbro. I malviventi sapevano bene dove stavano andando a colpire. Hanno sfondato i muri nella parte posteriore di una delle attività, che sono collegate tra loro, e poi hanno “fatto visita” a tutte e quattro. In una delle quattro strutture hanno praticamente smontato un camion, a cui hanno portato via gli pneumatici, i fanali e tutto il resto, lasciando praticamente solo lo “scheletro”.
«Continuiamo a ripetere che c’è bisogno di un impianto di videosorveglianza», commenta Giuseppe De Simone, presidente della locale sezione della Confcommercio, «i carabinieri continuano a fare il loro lavoro ma le unità non bastano. Il nucleo che si trova all’uscita dell’autostrada è vasto e il territorio che copre una pattuglia di militari è troppo esteso, è impossibile che pochi uomini lo tengano sotto controllo. Alcune di questa attività sono state vittime di furti di questo tipo già quattro volte. I proprietari sono affranti. Dovranno ricomprare tutto per tornare a lavorare. In un periodo come questo, trovarsi di fronte a episodi come questo, per piccole imprese artigiane è un danno enorme. Per non parlare dei muri sfondati. Sollecitiamo l’installazione della videosorveglianza del Comune, in modo che quanto meno le forze dell’ordine siano agevolate nelle indagini. A Oricola sono stati accesi due o tre punti, uno anche che punta verso una rotatoria vicina ma non bastano. Chiediamo poi che vengano rafforzate le caserme, con l’arrivo di più uomini».




Lascia un commento