Carsoli, dopo 12 anni apre il cantiere per la messa in sicurezza di un tratto della via Tiburtina Valeria

Carsoli – «Finalmente dopo 12 anni di attesa, iniziano i lavori per la sistemazione e la messa in sicurezza della banchina e del corpo stradale franato sulla S.R. 5 Tiburtina Valeria Km 79+60 all’altezza di Colli di Montebove, frazione di CarsoliQueste le parole del Sindaco di Carsoli, Velia Nazzaro, all’apertura del cantiere.

«Dopo le innumerevoli segnalazioni fatte dal Comune di Carsoli.» racconta la Nazzarro «Un paio di anni fa, a seguito dell’interessamento dell’allora Consigliere Provinciale Alfonsino Scamolla, del delegato alla viabilità Gianluca Alfonsi e dell’assessore del Comune, Simeoni Giuseppe, venne attivato l’iter per la risoluzione della problematica.»

Il Sindaco riferisce che il Consigliere Provinciale Scamolla, fece un sopralluogo sul posto con il dirigente della viabilità, Ing. Nicolino D’Amico e l’assessore del Comune di Carsoli, Simeoni Giuseppe, dove venne accertata la reale pericolosità della frana e la necessità di sistemarla nel più breve tempo possibile.

Di lì a poco, con decreto n. 92 del 05/09/2019 del Presidente della Provincia dell’Aquila, Avv. Angelo Caruso, con l’approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’opera per € 120.000,00 ci fu il via libera per l’inserimento dell’intervento nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021.

Il Consiglio Provinciale approvò nella seduta del 09/09/2019 con delibera n. 37 dello stesso giorno la variazione di bilancio con l’inserimento dell’intervento nel programma triennale dei LL.PP. Con ulteriore decreto n. 100 del 12/09/2019 del Presidente della Provincia, fu approvata la variazione di bilancio e l’opera fu assegnata al settore viabilità per avviare le procedure che hanno portato all’espletamento della gara e all’inizio dei lavori.

«Mi corre l’obbligo di ringraziare la Provincia, nella persona del Presidente Caruso e dell’allora Consigliere Scamolla Alfonsino, oltre che il Consigliere Alfonsi Gianluca, nonché il mio ex Assessore Comunale Simeoni Giuseppe. Insieme a loro è stato finalmente risolto un problema che mai nessuno, prima, aveva voluto affrontare e risolvere. Quando c’è la volontà e la collaborazione istituzionale si può lavorare per il bene del territorio.»