Carsoli, chiude la storica sede de Il Sole 24 Ore, ai lavoratori la scelta di essere ricollocati a Roma e Milano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Carsoli – Dopo lo stop delle rotative di quest’anno ora c’è l’ufficializzazione, il gruppo Sole 24 Ore chiuderà la sede della stamperia di Carsoli in provincia de L’Aquila con il conseguente trasferimento di funzioni produttive e personale da Roma a Milano. Ora, se i lavoratori vorranno mantenere il posto di lavoro dovranno fare le valigie e spostarsi a Milano o Roma e accettare le diverse condizioni che la proprietà “pone sul tavolo”. Stando a quanto rende noto l’azienda, il piano si rende necessario per efficientare le attività e accelerare la trasformazione digitale dei prodotti editoriali motivando la scelta.

“In questa prospettiva, a fronte delle criticità connesse agli economics e in funzione del riequilibrio dei costi aziendali, altrimenti non sostenibili, la Società si trova nella condizione di dover dare attuazione al Piano, avviando una complessiva riorganizzazione della propria struttura e della propria presenza sul territorio, in un’ottica di semplificazione e razionalizzazione di tutta la struttura organizzativa aziendale, eliminando duplicazioni e diseconomie nei processi/funzioni/attività ad oggi esistenti anche in relazione alla riduzione degli spazi occupati nelle sedi decentrate del Gruppo e dei relativi costi di gestione/locazione dei medesimi. Un’efficace attuazione del Piano, finalizzato a rendere sostenibile il business, non può, pertanto, prescindere da una stringente riduzione dei costi fissi e da un articolato riassetto organizzativo delle diverse aree/funzioni/strutture aziendali.”