Cappadocia, il Sindaco Lorenzin: “Sono positivo al Covid-19. Tornerò presto più forte e più determinato di prima”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Cappadocia – “Ho appena ricevuto il referto del tampone molecolare effettuato ieri presso il Drive In del Forlanini, dove si riscontra la mia positività al covid 19 / variante delta”. Ha scritto questa mattina sul web il Sindaco di Cappadocia Lorenzo Lorenzin.

Il primo cittadino ha scritto un lungo post pubblico dove spiega, con estrema sincerità e correttezza, come ha contratto il virus e che fortunatamente sta bene, così come sta bene suo figlio anch’egli positivo al Covid.

Voglio rassicurare tutti i miei cittadini, da martedì sera ho una febbre bassa a max 37,5 e dolori muscolari senza fortunatamente avere problemi respiratori” prosegue Lorenzin “Vi racconto come io ho contratto il covid: mio figlio ha manifestato i sintomi sabato scorso (rassicuro tutti lui sta benissimo). Da quel momento mi sono messo in isolamento volontario avendo dormito e scambiato effusioni con lui per le 48 ore antecedenti alla comparsa dei sintomi. Il lunedì successivo non sono venuto al Comune conscio del fatto che avrei potuto infettare qualcuno. Martedì c’è stata l’ufficialità della positività del mio bimbo; io ho sviluppato i sintomi martedì sera e ieri ho fatto il tampone,  oggi è arrivata la mia positività. La mia riflessione personale è spontanea, a casa mia è stato veicolato tramite l’unica persona non vaccinata. Io sono vaccinato ed in possesso di green pass, ma non basta”.

E’ importante da parte di tutti fare il proprio dovere per far si che questa piaga epocale si fermi… consiglio a tutti di vaccinarsi. P.s. non vi preoccupate il vostro sindaco tornerà presto più forte e più determinato di prima. I miei ragazzi sono a disposizione e non mi stanno facendo rimpiangere. Grazie ai miei cittadini ed alla mia grande squadra” ha concluso Lorenzin.