Capitan Tsubasa (Holly & Benji) parla marsicano, è l’avezzanese Matteo Garofalo il doppiatore di Jun Misugi (Julian Ross)

Avezzano – Il sogno di ogni giovane doppiatore è quello di dare la voce, un giorno, ad uno dei suoi personaggi preferiti, attori o protagonisti del mondo dei cartoni animati, fa poca differenza.
Se si riesce a raggiungere questo importante traguardo già all’età di 26 anni allora vuol dire che un po’ di fortuna, ma soprattutto tanto talento sono dalla propria parte.

Questo è quello che è successo a Matteo Garofalo, doppiatore avezzanese che ha già prestato la sua voce per progetti molto importanti (è lui, infatti, Omar della serie originale Netflix “Elitè”).
Probabilmente, come lui ha confessato, se quindici anni fa gli avessero detto che sarebbe stato proprio lui a doppiare Julian Ross, centrocampista offensivo dei Mambo di Tokyo del famosissimo cartone Holly & Benji non ci avrebbe creduto. Ed invece grazie alle sue doti e alla sua perseveranza oggi il giovane marsicano può proprio dirlo: è lui la nuova voce di Jun Misugi (nome giapponese di Julian Ross) nelle nuove puntate del cartone Capitan Tsubasa, in onda da quest’anno su Italia 1.
Il nome della nuova serie animata è più fedele ai fumetti originali, e non presenta più la trasposizione americana degli anni ’80, per questo Holly diventa Tsubasa, Benji è Genzō e Mark Lenders è Hyūga Kojirō.

Quando sono entrato in sala doppiaggio ancora non sapevo a quale personaggio ero destinato. Ero partito con l’idea di lavorare con serietà e professionalità, come d’altronde faccio con ogni ruolo. C’è stato, comunque, anche un altro tipo di approccio in questo caso: quello da fan, quello sentimentale visto che Julian Ross era il calciatore dei fumetti che ammiravo a bocca aperta da bambino davanti al televisore. Con Holly e Benji ci sono cresciuto, ma Julian Ross era sicuramente il mio preferito fra tutti quei giovani giocatori giapponesi. Mi piaceva per il fatto che affrontava qualsiasi avversità e giocava a calcio nonostante la sua malattia cardiaca mettendocela tutta ogni volta, tenendo testa a giocatori fortissimi come Holly e Mark Lenders. Mi sono sempre rispecchiato in lui e quando il direttore di doppiaggio, Claudio Moneta (voce di Spongebob, Barney Stinson e Goku n.d.r.),e la responsabile dell’edizione italiana, Tania Gaspardo, mi hanno detto di doppiare Jun Misugi ho trattenuto a stento le lacrime. Ringrazio loro e la Logosound (la società di doppiaggio) per questa opportunità.

Questo il commento di Matteo Garofalo dopo l’importante esperienza lavorativa che, si augura, gli aprirà le porte di altri straordinari successi.