Capistrello, la classe ’79 festeggia i quarant’anni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello –  Festività natalizie con un motivo in più per festeggiare a Capistrello, dove sabato 21 dicembre si ritroveranno insieme le ragazze e i ragazzi del paese nati nel 1979, che hanno deciso come tradizione di celebrare anche in gruppo il raggiungimento della cifra tonda.

Con il coordinamento di Agostino Sammarone e Caterina Salustri si ritroveranno in più di trenta, con un po’ di rammarico per l’assenza di chi non potrà partecipare perché impegnato per lavoro lontano dal suo paese di origine e, soprattutto, per chi non c’è più da molto tempo. Nel primissimo pomeriggio infatti, ci sarà spazio anche per un momento decisamente toccante presso il cimitero del borgo rovetano, con il ricordo di Luisa ed Emiliano, due dei nati nello stesso anno venuti a mancare a cavallo degli anni Novanta, entrambi per malattie senza cura.

Durante la giornata si vivranno poi momenti istituzionali con sindaco e parroco del paese, per arrivare tra brindisi e auguri al momento conclusivo delle celebrazioni, fissato presso il ristorante La Villetta di Capistrello, con una cena speciale durante la quale i nuovi quarantenni capistrellani saranno accompagnati dai suoni dei loro anni, sapientemente proposti da dj Inthenino.

Le celebrazioni rappresentano l’occasione giusta per i “giovani dentro” del ’79 per augurare il meglio che la propria comunità possa aspettarsi dal 2020.