Capistrello, ecco come devono conferire i rifiuti i non residenti



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – “I rifiuti possono e devono essere lasciati fuori le proprie abitazioni”. Così il sindaco Franco Ciciotti replica alla protesta di alcuni non residenti che, dopo essersi fermati per qualche giorno nel centro rovetano, lamentano di “non sapere dove conferire i rifiuti quando lasciamo il paese”.

Conosco molto bene questo problema– continua il sindaco – perché mi è già stato segnalato in passato. Fino a qualche tempo fa, in collaborazione con la Segen, avevamo predisposto dei cassonetti, posizionati in più zone del paese, dove i non residenti potessero conferire i rifiuti, ma siamo stati costretti a toglierli perché venivano utilizzati da chiunque in modo irresponsabile. Da tempo ribadiamo lo stesso concetto: i rifiuti vanno lasciati fuori casa, l’azienda che si occupa della raccolta penserà al resto. Il nostro massimo impegno in cambio di un po’ di collaborazione”.

“Per i più solerti – fanno sapere dalla Segen – esiste anche un’app scaricabile gratuitamente sul Play Store di Google). Attraverso il servizio segnalazioni dell’applicazione, si potrà comunicare con la nostra azienda in maniera rapida e veloce. Anche i non residenti potranno, quindi, segnalarci ogni tipo di problema e formulare le loro richieste”.