ComuneDiGioiaDM
La maggioranza di Gioia replica ai Consiglieri di opposizione Emiliana Longo e Antonio De Ioris
festacarnevale
Una filastrocca della scrittrice dei Marsi Maria Assunta Oddi dedicata al carnevale
FB_IMG_1708785537464
Nonno Tersilio compie 100 anni: grande festa in paese/Foto
IMG-20240224-WA0017
Congratulazioni a Francesca Masci che ha conseguito la laurea in Scienze della Formazione Primaria
post_concorsi_oss-02-1024x576
300 OSS impegnati durante la pandemia scrivono a Marsilio: "Volevamo continuare a lavorare. Intervenga o voteremo D'Amico"
Cerca
Close this search box.

Canistro, cadono i massi sulla strada che sale alla clinica Ini, paura per degli automobilisti. Di Paolo: Ci servono fondi

“Abbiamo rimosso i massi e abbiamo transennato una parte della strada, ma tutto il versante è in pericolo. Da diversi anni la zona è interessata da una frana, che è stata censita e non posso rimuoverla perché c’è il rischio che precipiti la strada a monte”
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Gaetano Tarola
Gaetano Tarola
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Mascitelli
Domenico Mascitelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Annamaria Aratari
Annamaria Aratari
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Narcisio Palozzi
Narcisio Palozzi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Giuseppe Pacillo
Giuseppe Pacillo
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Letizia Ciccarelli
Letizia Ciccarelli
Vedi necrologio
|
|

Canistro. Cadono i massi sulla strada che sale alla clinica Ini, a Canistro. L’altra sera, mentre procedevano degli automobilisti, si sono staccati dei grossi massi che sono caduti sulla carreggiata e solo per un miracolo nessuno si è fatto male.

Ora stata ripristinata la viabilità sulla strada comunale che di fatto collega Canistro alla clinica Ini.

“Abbiamo rimosso i massi e abbiamo transennato una parte della strada, ma tutto il versante è in pericolo. Da diversi anni la zona è interessata da una frana, che è stata censita e non posso rimuoverla perché c’è il rischio che precipiti la strada a monte”, dichiara il sindaco di Canistro, Angelo Di Paolo.  La problematica è stata rappresentata molte volte alla Regione, anche in persona del presidente Luciano D’Alfonso, che visitò Canistro in occasione dell’alluvione che la colpì nel 2015. La realtà del paese era una di quelle ammesse al finanziamento ReNDis, il repertorio nazionale che riguarda il dissesto idrogeologico, ma come afferma Di Paolo, “Ogni volta che se ne parla in Regione, mi accorgo che molti comuni vengono finanziati, mentre Canistro, che in precedenza era tra i primi 20 comuni, non viene considerato”.

La strada in questione è attualmente aperta in parte e nell’area dove sono precipitati i massi, sia al suo ingresso sia nella sua metà, sono state poste delle transenne. “Sarò costretto a scrivere al Prefetto o al presidente della Protezione Civile, se la situazione dovesse restare così. E’ tutto fermo, nonostante le mie quotidiane sollecitazioni e richieste di intervento – commenta il sindaco- Queste zone detengono il massimo pericolo idrogeologico e non posso rischiare che qualcuno si faccia male”.

A seguito dell’alluvione del 2015, il sindaco chiese alla Regione il ristoro delle ditte che si erano occupate di pulire il paese dai detriti e dai massi che il fiume aveva portato in paese, causando, ovviamente, notevoli e ingenti danni, ma sono due anni che stanno aspettando.

“Non si è mosso nulla, ma sono ancora per un po’ fiducioso, non posso lasciare la situazione così, con il rischio che succeda qualcosa in qualsiasi momento. Spero che qualcuno si interessi concretamente alla faccenda prima che si verifichino tragedie o situazioni irreparabili”, conclude, con un tono di speranza, Di Paolo.

PROMO BOX

ComuneDiGioiaDM
festacarnevale
FB_IMG_1708785537464
IMG-20240224-WA0017
post_concorsi_oss-02-1024x576
intyervista
Il Bus dei Parchi farà sosta anche a Gioia dei Marsi, Sindaco Alfonsi: "Una bella opportunità per la nostra comunità che punta sul turismo"
ROTATORIE AVEZZANO (8)
robot chirurgico
sergio mattarella
IMG-20240224-WA0009
ezio
IMG-20240224-WA0014
sant
Open Space Pronto Soccorso dell'Ospedale di Avezzano, un paziente: "Ho trovato umanità e accoglienza, dovrebbe essere ampliato e potenziato"
Mario Quaglieri
Ospedale di Tagliacozzo, Comitato Civico: "Gli amministratori comunali non possono sostenere chi non ha mantenuto le promesse"
Natalia D'Angelo con i maestri Ennio e Calvino Cotturone
Storie di buona sanità dall'Ospedale di Avezzano: "Ringrazio i cardiologi e i medici del PS che hanno salvato la vita di mio marito"
Affido familiare, una scelta di cuore: domenica 25 Febbraio gazebo in 11 piazze d'Abruzzo
La Coppa Davis arriva a L'Aquila con il capitano della nazionale italiana di tennis: ingresso libero il 29 Febbraio e il 1° Marzo
Progetto Valle Roveto comunità cardioprotetta, più di 50 cittadini hanno scelto di partecipare
Imprese agricole: bando regionale per servizi di consulenza
Carnevale di Avezzano: ecco le foto delle maschere che hanno vinto il contest

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Gaetano Tarola
Gaetano Tarola
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Mascitelli
Domenico Mascitelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Annamaria Aratari
Annamaria Aratari
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Narcisio Palozzi
Narcisio Palozzi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Giuseppe Pacillo
Giuseppe Pacillo
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Letizia Ciccarelli
Letizia Ciccarelli
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina