Cani al guinzaglio ma senza controllo, la denuncia di un imprenditore



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. In tutta tranquillità passeggiano e chiacchierano, portando a spasso il cane con il guinzaglio. Poi quando l’animale si ferma per fare i bisogni, lo lasciano fare, davanti all’agenzia funebre. Senza alcun rispetto. Poi se ne vanno come se nulla fosse.

Angelo Bossi, titolare della storica realtà imprenditoriale di Avezzano decide di divulgare la foto delle due donne, così come è stata immortalata dall’impianto di videosorveglianza.

“Siamo arrivati al punto in cui crediamo di poter far tutto, tanto nessuno dice nulla o se ne preoccupa”, commenta Bossi, il quale ha condiviso la foto anche su Facebook, “questa volta però non sarà così, farò dei volantini e li distribuirò per la città. In modo che tutti sappiamo che questo è un gesto di inciviltà. Il cane aveva bisogno dell’attenzione di chi lo accompagnava. Ma non si può lasciare lo sporco davanti a un’agenzia funebre come anche a un qualsiasi altro negozio e poi andare via con nonchalance. Non è la prima volta che accade. Lo trovo vergognoso e per questo ho diffuso la foto. Magari la prossima volta ci pensano due volte!”.




Lascia un commento