Cane investito da un’auto e abbandonato sul ciglio della strada, soccorso dai ragazzi del vicino centro cinofilo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
Avezzano – E’ quanto accaduto a un cane ieri nel primo pomeriggio sulla strada provinciale che porta ad Alba Fucens, l’animale è stato investito e lasciato a bordo strada.
La cosa che lascia sconcertati è l’indifferenza che ha mostrato l’automobilista nel lasciarlo sul ciglio della strada, ferito e al caldo torrido.
È stato soccorso dai ragazzi del vicino centro cinofilo che lo hanno portato subito dal medico veterinario nella speranza che non accadesse l’irreparabile.
Al momento il cagnolino ha il bacino rotto e le varie emorragie sono sotto controllo.
In questi casi la domanda è come possono accadere nei nostri tempi barbarie di questo genere.
In realtà, l’omissione di soccorso  costituisce reato di illecito amministrativo punito dall’articolo 189 comma 9 bis del codice della strada.
Secondo la legge, l’utente della strada, in caso di incidente ricollegabile al suo comportamento da cui derivi danno a uno o più animali d’affezione, da reddito o protetti, ha l’obbligo di fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito il danno. Chi trasgredisce a questo obbligo è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 422 a 1.694 euro.
Ci auguriamo di poter insegnare altro alle generazioni che verranno e non lasciare loro questi esempi.