Benvenuta Zlata, la prima bimba ucraina nata a L’Aquila da una donna fuggita dalla guerra



L’Aquila – Si chiama Zlata ed è una bimba venuta al mondo dopo una lunga odissea che l’ha portata dalla sua terra, l’Ucraina, fino a noi, in Abruzzo, a L’Aquila. Zlata, infatti, è nata da una donna fuggita dalla guerra che, ormai da più di un mese, ha coinvolto e stravolto l’Ucraina e la sua gente. A darne notizia, attraverso una nota condivisa online, è stata l’onorevole Stefania Pezzopane.

Il nome Zlata significa “oro”. Dare a una bimba un nome tanto speciale, in un momento storico così complicato, ha un senso molto particolare: dà alla sua vita un valore inestimabile e prezioso. Il papà di Zlata è in Ucraina, sta combattendo contro l’aggressione russa e forse non sa nemmeno che la sua bambina è nata. Zlata è anche una bimba abruzzese perché è qui che è nata, in un luogo che mantiene, protegge e sostiene la pace. La stessa pace che tutti vorremmo tornasse anche in Ucraina, il più presto possibile.



Leggi anche