Benedizione di un nuovo veicolo del Cnsas per la sicurezza in montagna e un minuto di silenzio in ricordo delle vittime sul Velino

Avezzano – Nella mattinata di ieri è stato benedetto un nuovo veicolo del Cnsas – Stazione di Avezzano per la sicurezza in montagna, alla cerimonia tenutasi presso il castello Orsini hanno preso parte Don Antonio Patrescu, i rappresentanti del Cnsas, il presidente Daniele Perilli, il delegato regionale Paolo Di Quinzio, il capo stazione di Avezzano, Fabio Manzocchi.

Tra i partecipanti il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, il sindaco di Magliano, Pasqualino Di Cristofano, il Sindaco di Massa D’Albe, Nazzareno Lucci, il presidente del Consiglio comunale, Fabrizio Ridolfi e il consigliere con delega alla protezione civile, Maurizio Seritti.

Successivamente alla benedizione all’interno del castello si è tenuto il Convegno “Cnsas: Per la Sicurezza in Montagna” al quale hanno partecipato alcuni studenti del liceo Scientifico Vitruvio Pollione, Il dibattito è stato moderato dal giornalista Raffaele Castiglione Morelli, ed ha avuto luogo anche l’intervento di Pierluigi Taccone, membro del Cnsas di Avezzano.

La cerimonia si è conclusa con la consegna di una targa da parte del presidente Fabrizio Ridolfi e del Consigliere Maurizio Seritti  al Presidente Cnsas Regionale Daniele Perilli e al capo Stazione di Avezzano Manzocchi in riconoscimento per il servizio svolto per la comunità locale.

Alla celebrazione erano presenti anche i familiari dei dispersi sul Velino, è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo i Tonino, Gian Mauro, Gianmarco e Valeria anche il sindaco ha sottolineato come l’evento tragico sia rimasto nei cuori di tutta la Marsica.

Nel ricordare la tragedia al microfono durante il dibattito i soccorritori si sono commossi, nella loro memoria resterà probabilmente indelebile il ricordo di quei giorni nei quali tanto hanno dato per i quattro dispersi sul Velino.