Avis San Pelino, Di Cicco riconfermato presidente. Primo obiettivo: potenziare servizio emoteca



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. L’Avis di San Pelino elegge il suo nuovo direttivo, e lo fa con mix di continuità tra passato e presente.

E’ stato confermato, come presidente, Simone Di Cicco, come tesoriere Fernando Faraone e come segretario Luigi Ciccarelli.

Le novità più evidenti, sono rappresentate dal ritorno di Vincenzo Panunzi, già presidente della sezione di base nel biennio 2013-2015 in qualità di vice presidente e l’ entrata nel gruppo della giovanissima Roberta D’Agostino.

“Sono veramente soddisfatto di come siano andate le cose”, afferma il presidente Di Cicco appena rieletto, che continua: “Voglio ringraziare, prima di tutto chi ha collaborato con me nel corso degli ultimi due anni e che, per opposte ragioni, non ha potuto dare la propria disponibilità. Ci attendono grandi sfide, prima tra tutte quella di confermare il trend di crescita positiva, in termini di donazioni, del 2016 .

Trend che ha visto un incremento di quasi del 25% dei conferimenti ematici. Inoltre, ci prepariamo a offrire, alla nostra frazione una serie di iniziative di pubblica utilità, prima tra tutte il corso di BLS-D. Poi, nel 2018, ricorrerà il decennale della fondazione della nostra sezione, occasione per intraprendere una serie di eventi dedicati alla donazione e al mondo del volontariato in generale.

Infine, non dimentichiamolo, il nostro direttivo si sta fattivamente impegnando nella soluzione di trovare una sede idonea alla nostra attività e, nonostante gli ostacoli trovati, contiamo di trovare una soluzione entro la fine dell’anno”.

Conclude, infine, il presidente Di Cicco: “La prima sfida contingente, però, è quella di organizzare al meglio la raccolta con l’ autoemoteca prevista per il giorno 05/03/2017, primo di quattro eventi di raccolta del 2017, che rappresenta l’unico mezzo, per tante persone, di poter dare a chi ne ha bisogno un aiuto concreto”.




Lascia un commento