Avezzano,legionella: stazionarie le condizioni dei 3 pazienti: 2 migliorano sensibilmente, l’anziano e’ sempre grave in rianimazione



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

AVEZZANO – Pressoché immutate le condizioni delle 3 persone ricoverate attualmente all’ospedale di Avezzano per la legionella. Il paziente anziano, che si trova in rianimazione,  è grave ma stabile; l’uomo soffriva già di problemi respiratori e l’effetto della legionella ne ha aggravato il quadro. Sono sensibilmente migliorati (e sono in buone condizioni) gli altri due pazienti, uno in malattie infettive e uno a medicina.

Sabato scorso è deceduta la donna di 86 anni, residente nel reatino, che era stata anch’essa ricoverata ad Avezzano per la legionella; la donna era già affetta da cardiopatia.  

La Asl continua il monitoraggio per individuare i luoghi in cui si è sviluppato il batterio e per attuare tutte le misure previste.  La legionella, va ancora ricordato, non si trasmette da persona a persona.