Avezzano, scontri durante partita di calcio: in 14 a giudizio



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Avrebbero provocato disordini durante la partita di calcio tra l’Avezzano e il Cesena. Con questa accusa, in 14 dovranno comparire, il prossimo 4 marzo, davanti al GUP del Tribunale di Avezzano. La vicenda risale al settembre 2018 quando, in occasione dell’incontro di calcio valido per la serie D girone F, si verificarono violenti scontri tra le tifoserie delle due squadre.

Secondo l’accusa, sarebbe stata usata violenza contro tre uomini della polizia di stato che, al termine della partita, si frapponevano fra le due tifoserie al fine di evitare eventuali contatti. In particolare, sarebbero stati lanciati sassi, bastoni e bottiglie addosso ai poliziotti provocando loro diverse lesioni. Sarebbe poi stato sfondato il cancello che permette l’accesso in campo alla curva nord ed interrotta la partita.

Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Roberto Verdecchia, Pasquale Milo, Cristian Carpineta e Antonio Milo.

 

I FATTI:

[jnews_block_12 number_post=”1″ include_post=”287893″]