Avezzano: rimpatriato un cittadino marocchino socialmente pericoloso



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Nell’ottica di contrastare ogni forma di illegalità attraverso un’attenta attività di prevenzione, in particolare verso i reati che destano notevole allarme sociale presso la collettività, nella giornata del 17 settembre, il personale della Polizia di Stato in servizio presso la Questura e presso il Commissariato di Avezzano ha provveduto ad espellere dal territorio nazionale un cittadino marocchino di anni 31 condannato per reati in materia di stupefacenti e contro la persona.

Nei confronti dello stesso, prelevato dalla Casa di Reclusione di Avezzano al termine dell’espiazione della pena, sono stati emessi i provvedimenti di espulsione, di accompagnamento immediato alla  frontiera e successivamente rimpatriato con consegna alle Autorità Marocchine da parte del personale abilitato ai servizi di scorta internazionale.

I decreti emanati rispettivamente dal Prefetto e dal Questore di L’Aquila sono stati convalidati dal locale Giudice di Pace che riteneva legittime e fondate le motivazioni addotte.




Lascia un commento