Avezzano, petizione di Oreste Esposito per la messa in sicurezza di via Napoli



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. “Abbiamo raccolto 874 firme per chiedere al sindaco Di Pangrazio provvedimenti urgenti per la messa in sicurezza di via Napoli, ma da 5 anni quella lettera giace nei cassetti dell’amministrazione senza che alcuno ci abbia risposto”.

Lo sfogo arriva da Oreste Esposito, candidato di Forza Avezzano con Gabriele De Angelis alle imminenti elezioni comunali. “Si sono verificati numerosi incidenti stradali, molti dei quali con gravi conseguenze ed anche un morto, non molti anni fa. E’ trascorso un lustro, ma mai una risposta, malgrado io abbia personalmente interpellato il sindaco e il vice sindaco in più occasioni, ricevendo risposte rassicuranti.

Con quella lettera – dichiara Esposito – noi residenti del popoloso rione di via Napoli e strade adiacenti, vista la palese pericolosità esistente nella suddetta via a causa dell’elevato volume di traffico, composto anche da numerosi mezzi pesanti (Tir, autoarticolati, ecc.), oltre che dall’alta velocità di transito dello stesso, determinato dallo svincolo della superstrada Avezzano-Sora, chiedevamo la messa in sicurezza della strada per ridurre la velocità di transito, causa primaria degli incidenti e dei disagi per i residenti, il cui semplice attraversare la strada è una vera impresa.

Forse – conclude con amarezza Esposito – se mi fossi candidato con la coalizione di Di Pangrazio, avrei beneficiato quanto meno di un cantiere last-minute e, sia pure in ritardo, avremmo visto qualche risultato concreto. Invece su via Napoli, ancora oggi, sembra di assistere ogni giorno a un gran premio di Formula 1”.




Lascia un commento