“Avezzano non ha ancora il candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle”. Fedele “attacca” la stampa



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. A seguito dell’articolo di Terramarsicane sull’ipotesi della candidatura a sindaco di Avezzano, di Rosanna Bisi, Giorgio Fedele, portaborse del consigliere regionale Gianluca Ranieri, ha diffuso una nota alla stampa in cui smentisce la notizia.

Nel commentare l’articolo in cui sono stati fatti i nomi di numerosi possibili candidati alla poltrona da primo cittadino di Avezzano, Fedele fa un “richiamo formale” alla “stampa” in generale.

Fatto sta che solo Terremarsicane ha fatto il nome della possibile (nell’articolo è stato scritto “pare”) candidata del Movimento 5 Stelle. Lo scritto è stato frutto di un lavoro giornalistico che la politica, in generale, non potrebbe e non dovrebbe “censurare” tramite un attacco a chi fa solo il proprio mestiere.

Lo stesso Fedele, infatti, dopo poche ore dalla pubblicazione del nostro articolo, ha lasciato un post su Facebook, pubblico e quindi visibile a tutti, in cui “attacca” la giornalista che ha scritto il pezzo in cui, a suo dire, “è stato gettato fango” sul Movimento 5 Stelle”.

Tanto che la giornalista che ha scritto ha ricevuto anche chiamate di solidarietà per quanto commentato pubblicamente dal portaborse del politico regionale, in quanto l’articolo sul possibile candidato, non era diffamatorio o quantomeno offensivo dell’onore di nessuno. Era solo il frutto dell’attività giornalistica che può piacere o meno alla politica. Nel post Fedele si chiede chi ha “armato” la giornalista in vista delle elezioni comunali di Avezzano, tanto che nei commenti i giornalisti vengono definiti “Pennivendoli”.

Nel pubblicare per esteso la nota inviata come smentita alla redazione, come vuole il diritto di replica contemplato da ogni onorabile testata giornalistica, ribadiamo il nostro diritto alla libertà di stampa, in un paese democratico, in cui i politici sono chiamati a fare il proprio mestiere e in cui i giornalisti sono chiamati a fare il loro.

Il giorno in cui un qualsiasi giornale si ritrovi ad essere il mero copia e incolla dei comunicati stampa dettati dalle segreterie dei partiti politici non dovrebbe essere difficile per i cittadini capire che l’attività giornalistica su quei fogli o quelle pagine web sia morta.

Non sta a un giornalista dover spiegare o stare a giustificare la propria attività lavorativa ma quanto scritto è doveroso per chiarimento a chi ogni giorno apre le pagine di Terremarsicane, aspettandosi una chiara e attenta esposizione dei fatti, che siano di politica o meno e che piacciano o meno alla politica. Che siano liberi.

Di seguito la nota di Giorgio Fedele. Subito dopo i suoi post lasciati su Facebook dopo l’articolo di Terremarsicane, per cui la giornalista ha ricevuto chiamate di solidarietà.

Le candidature attribuite al M5S Avezzano circolate negli ultimi tempi sono da ritenersi del tutto infondate, niente più che un’indicazione casuale di nomi fatta, in alcuni casi, più per la necessità di scrivere che per l’utilità di informare – così esordisce Giorgio Fedele, portavoce del gruppo di Avezzano, in merito alle notizie riportate in questi giorni dalla stampa.

Chiunque voglia informarsi sul percorso e sulle scelte del M5S in vista delle prossime comunali – afferma Fedele – può rivolgersi direttamente ai cittadini che da anni portano avanti questo progetto. Negli ultimi periodi infatti, sono stati vari i nomi apparsi sulla stampa ed indicati come probabili candidati 5 stelle, sebbene nessuno di questi sia stato mai comunicato ufficialmente. Nel M5S le candidature non sono frutto di opportunismo – puntualizza Daniela Proietti, Organizer del gruppo – ma sono il risultato di un processo democratico e partecipativo. E’ grave essere costretti a smentire notizie su presunti incontri segreti, riferiti da certa stampa, ed è ancor più grave che si spaccino per notizie fatti che invece sono solo allusioni prive di qualsiasi fondamento. Questo è un modo per noi inaccettabile di fare informazione. Speriamo si tratti solo di errori grossolani ma non intenzionali. Le “grandi manovre” elettorali che puntualmente si attuano prima di ogni competizione, rappresentano un’idea di politica estremamente distante da quella del M5S e che scoraggia molti cittadini. La grande partecipazione in occasione della visita del Vicepresidente Di Maio, dimostra una volta di più la voglia di cambiamento che ha la nostra Città.  Chi volesse far parte di questo cambiamento – conclude Fedele – può unirsi al M5S in una delle riunioni che si tengono ogni martedì, alle ore 21:30, presso la Galleria Saila. Nel mentre, invitiamo tutti gli organi di stampa almeno ad attendere una comunicazione ufficiale.

1

2

3

[vc_row][vc_column][td_block_11 custom_title=”Leggi anche” post_ids=”155612″][/vc_column][/vc_row]



Lascia un commento