Avezzano Calcio, D’Alessandro lascia: non è più il presidente biancoverde



Avezzano – Caos totale in quel di via Ferrara, Luciano D’Alessandro, dopo quasi un anno da presidente con il 99% delle azioni dell’Avezzano Calcio, ha deciso di lasciare il timone ed insieme a lui si sono dimessi anche il direttore generale, Manuel Silvestri e il direttore sportivo, Aldo Franceschini.

Rivoluzione totale dunque, anche se non si sa ancora chi ricoprirà il ruolo di patron biancoverde.
La scelta di D’Alessandro è maturata dopo la pesante protesta dei calciatori biancoverdi, senza stipendio da circa due mesi che non si sono allenati nell’ultima sessione prevista, e dopo un incontro dell’ormai ex direttore generale Silvestri con alcuni tifosi.

Ancora poco chiara la posizione di Vincenzo Serraioco, l’imprenditore pescarese che sembrava essere entrato stabilmente in società, anche se non ancora in via ufficiale.
Da risolvere anche la grana del nuovo tecnico, il nome più caldo fino a poche ore fa era quello di Del Grosso, che dopo il ribaltone societario sembrerebbe deciso a tirarsi indietro.

Non si esclude, dunque, una clamorosa ricomparsa di Gianni Paris, che più volte ha fatto capire di voler tornare ad essere il tifoso numero uno della squadra avezzanese, ma non è nemmeno da accantonare un meno probabile reinteressamento della cordata di imprenditori ciociari, molto vicini all’acquisizione del club nelle scorse settimane.

Una vicenda che, sicuramente, non fa bene alla squadra, ancorata nelle zone basse del girone e che si ritrova ora, oltre che senza una guida tecnicna, anche senza un punto di riferimento societario.