Avezzano Calcio, altra sconfitta col Matelica e Paris annuncia l’ennesima rivoluzione



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

AvezzanoGianni Paris nel post partita di Avezzano – Matelica annuncia una rivoluzione nel mercato di dicembre, via molti degli attuali giocatori in rosa e pronti già otto innesti.
Questa presa di posizione del patron biancoverde è conseguenza delle tre sconfitta di fila del suo Avezzano, ultima in ordine di tempo quella di ieri, in casa, proprio contro la nemesi storica Matelica.

Poco incisiva la squadra di Liguori, ma che l’attacco sia un problema è ormai assodato, l’unico reparto accettabile è la difesa che, però, risente di un centrocampo praticamente assente.
Ora si dovrà vedere come reagiranno i ragazzi alle dichiarazioni pesanti del proprietario del club di via Ferrara, ci sarà uno scatto di orgoglio o in molti, sicuri di andar via, renderanno ancora di meno?

Passiamo alla partita che però ha molto poco da raccontare, al Dei Marsi torna in veste di ex l’autore del miracolo salvezza dello scorso anno, Colavitto, che con la solita squadra cinica e pragmatica rifila due reti ad un Avezzano impalpabile. Uniche sortite locali due tiri di Franchi ad inizio match che finiscono alti.

I gol degli ospiti arrivano entrambi nel secondo tempo, il primo al 56′ quando Moretti, lasciato solo in area, anticipa Alonzi, impreciso nell’uscita, e trova la deviazione vincente su cross di De Santis. Il raddoppio giunge al 91’con Massetti che raccoglie una sponda di Tomassini e fucila di collo pieno il portiere avversario.

Si fa critica ora la situazione dei marsicani al terzultimo posto a quota 8 punti, il Matelica vince ancora e si rimette in carreggiata verso la rimonta nei piani alti di classifica.

Episodio sgradevole a fine gara quando il nervosismo la fa da padrone e Gaeta cerca di sottrarre il telefonino ad un fotografo presente allo stadio. La società, comunque, si è scusata subito con il reporter Antonio Oddi.

Foto di Manuel Conti