Avezzano, Bianchini: “Doppio senso su via Roma ultimo passo indietro”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – “Apprendo dalla stampa – dichiara il coordinatore cittadino di Forza Italia Maurizio Bianchini – che l’amministrazione di Avezzano nelle prossime ore ripristinerà il doppio senso anche su via Roma. L’enfasi relativa alla decisione mi lascia basito e sconcertato non solo per il traffico e l’inquinamento di via XX Settembre, già interessata dalla medesima decisione.

La giunta di Avezzano sostiene che questa scelta sarà l’ultimo atto delle promesse fatte in campagna elettorale. In realtà di nuovo non c’è stato nulla. Si è trattato piuttosto di un ritorno indietro coerente, purtroppo, con lo scivolamento dell’intera città in troppi ambiti. Abbiamo una realtà sempre più sporca, disordinata e caotica ancora in attesa dopo 4 anni di nuove scuole: se parte di esse saranno ristrutturate sarà solo grazie ai circa 19,000,000 milioni di euro fatti arrivare dalla passata amministrazione.

Si aspetta ancora l’isola pedonale, la riqualificazione del centro, quella delle periferie, la sistemazione delle strade e dei marciapiedi ormai divenuti vero percorso di guerra per i pedoni, il completamento del contratto di quartiere, lo sviluppo di piazza del mercato con annesso il mercato a km 0 e l’adiacente salottino buono della città di cui non esiste traccia. Vana è risultata l’attesa del recupero del villino Cimarosa,  dopo un bando andato deserto con relativi costi sostenuti dall’amministrazione, invisibile il rilancio del commercio nella zona centro.

Si arranca nella riqualificazione del verde pubblico e dei parchi che oggi sono nel degrado più totale. Della sicurezza è meglio non parlare per carità di patria. Sarei, insomma, molto più cauto nel parlare di ultimo atto come di un auspicio: c’è il rischio che ciò non venga interpretato nel senso voluto dagli attuali amministratori”.




Lascia un commento