Assistenza ai minori: fondo di 3 milioni di euro destinato ai Comuni fino a 3000 abitanti



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Un fondo, con una dotazione di 3 milioni di euro, contribuirà alle spese sostenuti dai comuni, con popolazione fino a 3.000 abitanti, per l’assistenza ai minori per i quali sia stato disposto l’allontanamento dalla casa familiare con provvedimento dell’autorità giudiziaria. Lo prevede l’art. 56 quater del decreto legge 25 maggio 2021, n. 73 introdotto dalla legge di conversione 23 luglio 2021, n. 106 che ha previsto l’istituzione del fondo nello stato di previsione del ministero dell’Interno.

Come chiarisce la direzione centrale per la Finanza Locale, infatti, per la partecipazione al riparto, gli enti interessati potranno farne richiesta attraverso una certificazione da trasmettere in via telematica. La documentazione dovrà essere inviata tramite il Sistema di trasmissione delle certificazioni degli Enti Locali (Area Certificati Tbel, altri certificati), accessibile dal sito internet del Dipartimento per gli affari Interni e territoriali, alla pagina Finanza locale.

Nella richiesta i comuni dovranno specificare il numero dei minori assistiti, gli estremi dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria, le spese sostenute e la durata dell’intervento. Per quanto riguarda la popolazione residente, si terrà conto dell’ultimo dato ISTAT disponibile. Il sistema TBEL, ai fini dell’acquisizione della certificazione sarà disponibile, a partire dalle ore 12,00 del 23 agosto prossimo sino alle ore 12,00 di venerdì 10 settembre 2021.

Fonte: Ministero dell'Interno